Salta al contenuto principale

«Buonanotte per bambine ribelli 2»,

storie che possono cambiare il mondo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 46 secondi

È un libro "più aperto e internazionale 'Storie della buonanotte per bambine ribelli 2'" (Mondadori) e questo grazie al rapporto speciale che si è creato con i lettori del primo volume, super besteller con oltre 1 milione e 600 mila copie vendute nel mondo, subito caso editoriale e libro più venduto del 2017 in Italia, ora al settimo posto della top ten.   

Lo raccontano le autrici, Francesca Cavallo ed Elena Favilli, al loro arrivo a Tempo di Libri nel giorno che la fiera internazionale dell'editoria a milanocity, dedica alla Ribellione, e spiegano all'ANSA che "'Bambine Ribellì diventerà una collana in lingua inglese e si espanderà in altri formati. È appena partito un podcast in America e non è escluso che il libro possa avere un nuovo seguito".   

"Una bambina messicana che ama il golf era stupita che non ci fosse la storia della sua eroina, Lorena Ocha, diventata la migliore golfista del mondo. Tra le storie che ci hanno suggerito e abbiamo scelto anche quella della scalatrice indiana Poorna Malavath, della pilota irlandese Lilian Bland. I lettori hanno avuto un rapporto così viscerale con il libro da arrivare a scriverci questa storia ci deve essere" raccontano Francesca Cavallo, tarantina di origine, e Elena Favilli, originaria di Arezzo, che vivono entrambe a Los Angeles dove hanno fondato la casa editrice Timbuctù che fin dall'origine è sempre stata crossover.

"L'obiettivo è sempre stato portare contenuti innovativi che parlino ad adulti e bambini" dicono Favilli e Cavalli. Rispetto all'edizione americana in quella italiana è stata inserita Emma Bonino al posto Angela Merkel. In tutto sono 8 le donne italiane tra cui Sophia Loren, Gae Aulenti, Serafina Battaglia, Samantha Cristoforetti, Beatrice Vio, Anita Garibaldi e 17 le illustratrici del nostro Paese.   

"Potremmo andare avanti all'infinito. La prima stagione del podcast in inglese sarà di 11 episodi tra i 15 e i 20 minuti ciascuno. Le storie del libro sono ampliate e lette da alcune delle donne più straordinarie del nostro tempo come l'attivista americana Tarana Burke che ha dato vita all'hastag #MeToo e l'attrice Tessa Thompson. Il primo episodio è stato lanciato tre giorni fa con protagonista Margaret Hamilton letta dall'attrice Poorna Jagannathan. Ci sarà anche un episodio su Maria Callas che è uno di quelli di cui siamo più orgogliose. E ci piacerebbe portare questo podcast anche in Italia" spiegano le autrici.   

Le storie "possono davvero cambiare il mondo e noi lo abbiamo dimostrato" sottolineano le autrici che vedono tutti e due volumi questa settimana nella top ten dei più venduti. "Si sente dire che la cultura non serve a niente. Noi siamo un esempio di scrittura che ha un effetto su tante cose. Abbiamo grazie a questo libro potuto donare 100 mila dollari alla Fondazione Malala che permette a milioni di bambine di andare a scuola". La struttura è la stessa del primo volume e la sua enorme fortuna è dovuta, secondo le autrici, "al modo in cui sono scritte le storie. Abbiamo combinato il genere della favola classica con la biografia. In questo modo le storie di personaggi famosi diventano più vicine e vengono lette prima della buonanotte nella routine quotidiana. E poi la Ribellione ha intercettato un esigenza della società: c'è un enorme desiderio di ribellione nelle nuove generazioni. In Messico e nei paesi in cui le donne sono marginalizzate, questo libro è diventato un simbolo di libertà e resistenza. E a parte i mercati di lingua inglese e spagnola e l'Italia, dove è stato un caso, la Turchia è uno dei Paesi dove il libro va meglio" spiegano Favilli e Cavalli, tra le autrici più attese alla fiera, che poi saranno alla Feltrinelli di Napoli, il 10 marzo, e al Circolo dei Lettori di Torino, il 12 marzo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy