Salta al contenuto principale

Per «Avengers: Endgame»

un esordio da primato

nei cinema italiani

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Un esordio da supereroi anche in Italia: «Avengers: Endgame», uscito giovedì scorso in contemporanea in 21 paesi del mondo, polverizza più di un record. Nei primi 5 giorni il film Marvel Studios ha raggiunto un incasso complessivo di 17 milioni 434 mila euro, divenendo già da ora il film più visto nel 2019 in Italia. Solo nel week end ha guadagnato più di 12 milioni con la media di 10.418 euro su 1.164 sale. E con 5.2 milioni nelle prime 24 ore, è il secondo opening più alto di sempre in Italia, il più alto di sempre per Disney Italia, e il miglior esordio di tutti i tempi per una produzione internazionale in Italia.

Ma le performance di Avengers sono state pazzesche in tutto il mondo: con 1 miliardo e duecento milioni di dollari nel primo fine settimana di programmazione, 350 milioni solo nelle sale americane e canadesi, ha messo a segno il record dei record, miglior debutto di sempre nella storia del cinema. Il precedente da battere era del resto un altro episodio della saga aperta nel 2008 da Iron Man, ovvero «Infinity War», che lo scorso anno aveva già suscitato un bel clamore con un debutto da 640 milioni, doppiato dall’attesissimo racconto finale. E se in America si è assicurato quattro biglietti cinematografici ogni cinque venduti costringendo alcune sale a proiezioni continue per 72 ore di seguito (anche alle 7 del mattino), in Cina fino a domenica ha già incassato 330 milioni di dollari.

«Questo risultato è un successo fenomenale sotto ogni punto di vista» commenta Daniel Frigo, Country Manager & Head of Studio Distribution, The Walt Disney Company Italia. «Il successo al bottegino e gli applausi del pubblico italiano rilevati in moltissime sale alla fine del film - aggiunge - testimoniano il forte legame che si è creato in questi anni con gli Avengers e le loro vicende».

Grandi benefici anche sul box office complessivo che mette a segno 16 milioni 412 mila euro, in aumento del 74.54% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e del 214% sulla scorsa settimana.
Tornando alla classifica: al secondo posto da segnalare l’eroica resistenza della commedia di Riccardo Milani con protagonista Paola Cortellesi, «Ma cosa ci dice il cervello»: l’incasso del week end è di 1 milione 231 mila (in crescita del 9%) per un totale di 3 milioni 439 mila.

Rimane in terza posizione l’horror di Michael Chaves «La Llorona - Le lacrime del male» che guadagna 376 mila euro (per un complessivo di 1 milione 561 mila).

Scende quarto «After», il film dalla saga romantica che prende origine dall’omonimo romanzo di Anna Todd: incassa 368 mila euro e supera i 6 milioni totali. Quinto il commovente «Dumbo», live action nella riscrittura fantastica di Tim Burton: 357 mila euro nel fine settimana e 10 milioni 793 complessivi.

Sale di due posizioni il cartoon «Wonder Park» (sesto con 276 mila euro), settimo il film di fantascienza per piccoli spettatori «A spasso con Willy» di Eric Tosti (266 mila).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy