Salta al contenuto principale

A Pergine il Bici Film Festival

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 42 secondi

Seconda giornata, quella di oggi sabato 27 aprile, per il Bici Film Festival, la tre giorni dedicata all’intreccio tra cinema e bicicletta.

Proiezioni, conferenze, spazi di gioco e svago, mostre, attività ad alto impatto sociale: tutto questo va a costituire la struttura della manifestazione.

Il festival, spiegano gli organizzatori, cercherà di restituire la profondità dell’atto del pedalare e la bellezza dello stare in sella, un modo diverso di procedere nel mondo che permette di guardare tutto da una diversa prospettiva.

Il Bici Film Festival è un’iniziativa del Circolo del cinema Effetto Notte, in collaborazione con l’Acs Canale e con il contributo della Fondazione Caritro e del Comune di Pergine Valsugana.

PROGRAMMA

SABATO 27

Ore 10:00 – Piazza Fruet IL CAFFE’ DEL CICLISTA Abbondante caffè del mercato equo e solidale per tutti i presenti, in collaborazione con Mandacarù.

Dalle 10:00 alle 18:00 – Foyer del Teatro di Pergine 24 SNAPSHOTS OF BIKES / THE BICYCLE AND MANKIND Mostra fotografica in collaborazione con l’associazione Aeneis 2000. Ventiquattro scatti dal mondo ci restituiscono la poesia della bicicletta.

DIECIBICI Proiezione continua di 10 cortometraggi, documentari e animazioni sul caleidoscopico mondo delle due ruote. Dalla bici alla pellicola.

Ore 11:00 – SCAMPAGNATA AL LAGO Gita in bici di livello base in collaborazione con la scuola MTB Oltrefersina.
Ritrovo in Piazza Fruet

Dalle 10:00 alle 16:30 – Piazza Fruet GIMCANA PER PICCOLI CICLISTI Rampe, coni, piccoli ostacoli per piccoli ciclisti. Lasciate che i pedalatori di domani si divertano in tutta sicurezza sotto la guida esperta della scuola MTB Oltrefersina.

Ore 16:30 – Piazza Fruet CON LE RUOTE ALL’ARIA Esibizione di bici acrobatica con i ragazzi del Reckless Bike Show. Questo spettacolo di bici da trial è la prova che le due ruote, a volte, possono persino battere la forza di gravità.

Ore 18:00 – Piazza Fruet IL MONDO A RITMO DI PEDALE Dialogo di viaggio con molti chilometri nelle gambe tra gli esploratori-fotografi Emilio Manfrini e Riccardo Todeschi. Dalle bellezze dell’Islanda alla sconfinata Patagonia, dai passi Himalayani fino al torrido Oman.
Due giovani trentini, in luoghi e tempi diversi, compiono lo stesso gesto, muovendo i pedali della propria bicicletta attraverso alcuni luoghi del nostro mondo. Quasi sempre in solitaria, Emilio Manfrini e Riccardo Todeschi, con umiltà e spirito sincero, si fanno trasformare dalle culture, dai colori e dai paesaggi che attraversano.
(In caso di pioggia presso il Teatro Don Bosco)

Ore 20:45 – Piazza Fruet IT’S MY HOME FOR THREE MONTHS.
La traversata in bici del Nord America con la tenda e il sacco a pelo.
Da San Francisco all’Oceano Artico: 10.300 chilometri in 90 giorni raccontati dalla viva voce di Alessandro De Bertolini, aiutato dalle spettacolari immagini e riprese del suo viaggio. Il viaggio rappresenta la prima esperienza di “BIKETHEHISTORY”, un progetto culturale e sportivo ideato da Alessandro De Bertolini e sostenuto da Montura Editing. Lo scopo di “bikethehistory” è realizzare dei reportage di viaggio raccontando non soltanto gli ambienti naturali ma anche i paesaggi culturali dei luoghi che incontro, usando la bicicletta come unico mezzo di spostamento.

DOMENICA 28

Ore 10:00 – Piazza Fruet IL CAFFE’ DEL CICLISTA Abbondante caffè del mercato equo e solidale per tutti i presenti, a cura di Mandacarù.

Dalle 10:00 alle 18:00 – Foyer del Teatro di Pergine 24 SNAPSHOTS OF BIKES / THE BICYCLE AND MANKIND Mostra fotografica in collaborazione con l’associazione Aeneis 2000.
Ventiquattro scatti dal mondo ci restituiscono la poesia della bicicletta.

DIECIBICI Proiezione continua di 10 cortometraggi, documentari e animazioni sul caleidoscopico mondo delle due ruote. Dalla bici alla pellicola.

Ore 11:00 – Piazza Fruet MASSA CRITICA ‘Invaderemo’ Pergine con le nostre bici, per dimostrare il grande potere di trasformazione di questo formidabile mezzo.

Dalle 10:00 alle 16:30 – Piazza Fruet GIMCANA PER PICCOLI CICLISTI Rampe, coni, piccoli ostacoli per piccoli ciclisti. Lasciate che i pedalatori di domani si divertano in tutta sicurezza sotto la guida esperta della scuola MTB Oltrefersina.

Ore 15:00, Ore 16:30, Ore 18:00 (3 repliche) Teatro Comunale BIKING BOOM I-II-III di J. Renner, F. Schlieckau, J. Rook - Germania, 2008, 78’ Una miniserie di tre episodi ci racconta la bici come stile di vita, forma d’arte e strumento politico nelle metropoli europee. Siamo in pieno biking boom. In collaborazione con il canale televisivo Arte Italia.
Il primo episodio di questa mini-serie ci porta alla scoperta della cultura ciclistica di tre metropoli europee: Berlino, Londra, e Copenaghen. Il secondo episodio narra la bici come opera d’arte e forma d’ispirazione: da oltre mezzo secolo la meccanica della bici, le sue forme perfette e misteriose sono materia creativa per gli artisti del mondo intero. Nel terzo episodio la bici diviene mezzo di lotta politica: per la libertà di appropriarsi degli spazi, per il diritto di sopravvivere nelle metropoli trafficate, per il rispetto dell’ambiente. Da Berlino a Los Angeles, da Londra a Teheran, una splendida panoramica dei risvolti politici della cultura ciclistica.

Ore 21:00 – Teatro Comunale di Pergine SPRINT FINALE Proiezione del film Appuntamento a Belleville di Sylvain Chomet, Francia, 2003, 78’ e chiusura del festival.
Nel pregevole film d’animazione, presentato fuori concorso al 56° Festival di Cannes, incontriamo la storia turbolenta di un grande ciclista. Madame Souza ha accolto il nipotino Champion, orfano dei genitori, e si dispera perché il bambino non si interessa a nulla, non è felice e si annoia. Un giorno Madame scopre che il nipote nasconde delle foto del Tour de France e dei campioni ciclisti. Gli regala allora una bicicletta e decide di farlo allenare per farne un giorno il vincitore del Tour. Gli anni passano e Champion sta partecipando al Tour quando due misteriosi individui vestiti di nero lo rapiscono. Madame Souza e il suo fedele cane Bruno si mettono allora sulle loro tracce. La loro ricerca li porta a una megalopoli chiamata Belleville dove incontrano delle eccentriche cantanti di music-hall degli anni ‘30 che li prendono sotto la loro ala protettrice.
Ma la mafia francese ha dei piani diversi...

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy