Salta al contenuto principale

Stasera e domani torna il Raduno Rock 
alla Baita Penna Nera di Grumes

Una decina fra band e artisti solisti i protagonisti della kermesse organizzata dai ragazzi dell'associazione Sorgente '90 in Val di Cembra

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

Per l'estate musicale trentina quello del Raduno Rock alla Baita Penna Nera di Grumes in Valle di Cembra è un appuntamento ormai imprescindibile. Sono ventisei infatti le edizioni di questa kermess, che torna il 17 e il 18 agosto, organizzata dai ragazzi dell'associazione Sorgente '90 con dodici band che spazieranno a 360° fra composizioni originali e cover version. Venerdì amplificatori accesi alle 20 con i Tirpitz band di Pinè che suona hard rock cover seguiti dai cembrani Thanatos metal band che propone canzoni proprie. Fra i momenti clou del Raduno Rock 2018 la reunion dei metallari Thyamon gruppo storico della Valle di Cembra che torna on stage per questa occasione. Dopo i Vortika, hard rock band, spazio agli ospiti della serata i veronesi Animae Silentes con il loro goth metal. In circolazione dal giugno 2016 gli Animae Silentes nel 2017 hanno pubblicato l'album di debutto "Suffocated" seguito dalla firma per l'etichetta Sliptrick Records per la ristampa e la promozione del cd presentato in un mini tour in Lettonia.

Sabato la kermesse inizia alla 16 con un doppio set acustico degli Unshods, all'insegna di cover folk rock, e del cantautore della Valsugana Candirù nome d'arte di Iacopo Candela. L'ultimo singolo targato Candirù ha i contonri di Minerva ed è stato realizzato anche in collaborazione con Michele Vicentini chitarrista dei Bastard Sons of Dioniso. Minerva è una ballata rock che alterna momenti introspettivi ad altri più ritmati dove le chitarre acustiche lasciano spazio a sonorità western e decise. Il testo è in italiano, come sempre nel caso di Iacopo Candela, in arte Candirù, denso e ricco di simbologie. "Il brano - racconta all'Adige il musicista - è stato composto l'anno scorso in un periodo di riflessioni e parla di crescita, di come valga la pena abbattere alcune delle barriere che ci auto costruiamo o che qualcuno costruisce attorno noi, per poter respirare più profondamente, per trovare il proprio spazio". Dopo il saggio dei Rockyrock (baby rockers cembrani allievi dell'associazione culturale Rockyrock) il palco sarà tutto per i "Malegria primos estilom" con il loro folk blues acustico tradotto in una serie di cover riarrangiate, seguiti dai Mondo Frowno gruppo alternative rock di Trento che ha vinto anche l'ultima edizione del concorso Suoni Universitari.

Con i Creedence Clearwater Remake ci si tufferà invece nel mondo di uno dei gruppi storici del rock made in Usa come i Creedence Claerwater Revival. Prima di un afterparty con Fucsia djset le note saranno quelle dei Niutenti altra band di punta della scena cembrana che suoneranno brani originali e cover pop rock. I Niutenti hanno da poco registrato il loro secondo cd "Effettivamente" in cui mettono in evidenza le loro capacità di muoversi fra i vari generi senza farsi catalogare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?