La neopresidente Todde dopo il successo in Sardegna: "L'allleanza tra M5S e Pd unica strada percorribile"

"Ringrazio tutti. Sono orgogliosa di essere la prima donna presidente della regione. Dopo 75 anni siamo riusciti a rompere questo tetto di cristallo. Ringrazio anche tutte le donne della mia squadra per il ruolo che hanno avuto e per il compito che hanno svolto". Lo ha detto la presidente della Regione Sardegna appena eletta Alessandra Todde in conferenza stampa.

La candidata del centrosinisa (Pd, M5S, VerdiSinistra e altri) ha ottenuto il 45,4% dei voti, superando di poco il favorito della vigilia, il candidato di destra Paolo Truzzu, terzo Renato Soru (8,6%), indipendente di centrosinistra.

"Credo - ha aggiunto Todde - che la Sardegna non sia un laboratorio perché i sardi non sono delle cavie: sono stata contentissima di condividere questo passaggio con Giuseppe Conte ed Elly Schlein che mi hanno supportato per tutta la campagna, sono molto contenta che questo progetto di unione possa avere trovato in Sardegna un progetto solido per dimostrare che la nostra alleanza può funzionare", ha detto Alessandra Todde dopo la vittoria alle regionali in Sardegna, sottolineando che bisogna anche in altre realtà "creare un progetto solido che possa convincere un elettorato che vuole unità: credo che l'alleanza tra Pd e M5s sia l'unica strada percorribile".

Video

Ledro, la demolizione del fronte roccioso sulla ss240 è terminata: si avvicina la riapertura

L'annuncio è arrivato poco fa, sabato 13 aprile, a l'Adige direttamente dal titolare della ZA di Nago-Torbole, Andrea Zampedri: «Alle ore 18.32 il geologo ha decretato la fine del nostro lavoro di demolizione del fronte roccioso coinvolto nella frana dell'11 febbraio. Dopo tante difficoltà e pericolosità, a causa anche degli imprevisti, ce l'abbiamo fatta e siamo soddisfatti! Ce l'abbiamo messa tutta, siamo felici per la popolazione che presto potrà circolare di nuovo sulla ss240». Nei prossimi giorni le altre ditte coinvolte nel ripristino della statale di Ledro, fra Molina e Mezzolago, continueranno nelle opere di consolidamento e messa in sicurezza, con l'auspicio di riaprire alla circolazione veicolare, a senso unico, con l'arrivo di maggio. Ecco una carrellata di clip dei lavori effettuati in due mesi (Riprese: Zampedri Andrea)