L'incontro ravvicinato con l'orso in Brenta: che sangue freddo

Un orso del Gruppo del Brenta, in Trentino, sbuca all'improvviso fra i cespugli a due passi da un bambino: in gita nella zona sopra Sporminore. Incredibile il sangue freddo del ragazzo, che cammina lentamente seguito dal plantigrado, che poi se ne va.

Video

A Gubbio la ricerca dei vigili del fuoco tra le macerie

La squadra del distaccamento di Gubbio dei vigili del fuoco è arrivata sul posto in tempi brevissimi e ha tratto in salvo due persone operando in condizioni molto rischiose in quanto è stato necessario tagliare delle travi in ferro con le mototroncatrici e divaricatori idraulici, per poi sollevare le parti in cemento con i cuscini pneumatici. Mentre si verificavano altre forti esplosioni.

Nel negozio di frutta e verdura pistola e kalashnikov della camorra

I carabinieri del Nucleo investigativo e della Compagnia di Napoli-Bagnoli hanno rinvenuto e sequestrato un vero e proprio arsenale della camorra all'interno di un negozio di ortofrutta di via Miseno: si tratta di 10 pistole, 6 kalashnikov, 5 pistole mitragliatrici, due giubbetti anti-proiettili, 1 bomba carta e diverso munizionamento. I Carabinieri hanno trovato, sempre nel negozio, 13 chili di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana.

«Scateniamo la bestia!»: il candidato in tour elettorale con un orso

Il motto della sua campagna è «La bella e la bestia»: la bella sarebbe l’attuale governatore democratico della California, Gavin Newsom; la bestia, invece, sarebbe lui, John Cox, candidato repubblicano alla carica di governatore. E per meglio far passare la sua idea («È giunto il momento di scatenare la bestia!»), si fa accompagnare in tour elettorale da un orso. Che è diventato la vera star della campagna. Ma le associazioni animaliste sono sul piede di guerra.

Bloccato in ferrata: il soccorso in elicottero è spettacolare

Spettacolare soccorso, da parte dei vigili del fuoco, di un escursionista rimasto bloccato lungo la ferrata “Bec Valletta”, sulle montagne di Limone Piemonte, in provincia di Cuneo. L’escursionista non riusciva più a procedere e ha dato l’allarme. Dopo averne individuato la posizione, grazie ai protocolli Tas (topografia applicata al soccorso), la centrale operativa ha inviato sul posto i soccorsi con l’elicottero. Dal velivolo il soccorritore si è calato con il verricello fino a raggiungere l’escursionista.

Assalto con i mitra al portavalori: la reazione dell’autista è impressionante

Le scene sono impressionanti: i rapinatori inseguono in auto il furgone portavalori e aprono il fuoco con fucili mitragliatori. I vetri blindati e resistono e il furgone inizia la fuga. Ma la cosa che più impressiona è la freddezza e il sangue freddo dell’autista, che non si scompone e continua a guidare tenendo a bada le auto che inseguono, mentre il suo compagno imbraccia un fucile d’assalto preparandosi allo scontro armato. La rapina è avvenuta il 22 aprile scorso a Pretoria, in Sudafrica, ma il video della dashcam è stato diffuso solo ora.

Il combattimento tra elefanti: sfida in strada a pochi passi dalle auto

Due giganti che si sfidano, uno di fronte all’altro, nel bel mezzo di una strada, per la gioia di chi si è trovato a passare proprio in quel momento. Come la guida turistica Belinda Joubert, che ha filmato la scena con il suo telefono. Siamo nel parco nazionale Pilanesberg, in Sudafrica: sulla strada va in scena un combattimento tra due grossi elefanti. Poco distante, dalle automobili i fortunati testimoni assistono affascinati.