Che festa a Cles per oltre 600 allievi vigili del fuoco: dopo lo stop da pandemia è tornato il campeggio estivo

Dopo l’allestimento del campo, nell’area sportiva di Cles, l’alzabandiera e i saluti delle autorità, è entrato nel vivo il campeggio provinciale degli allievi Vigili del Fuoco volontari. L’appuntamento, dopo le limitazioni della pandemia, è tornato in presenza in Trentino dopo che l’edizione del 2019 si era svolta in Austria. Andrà avanti fino a domenica 26 giugno per concludersi con la tradizionale sfilata per le vie del paese e le manovre. Tra escursioni, esercitazioni, attività nel campo, momenti di confronto e scambio di esperienze e, alla sera, anche il tempo per divertirsi e socializzare, non mancheranno gli impegni per gli oltre 900 partecipanti, tra allievi (oltre 600), accompagnatori e istruttori.

Video

Campeggio con vista sul bombardamento: l’ironico video ucraino dedicato ai turisti russi in Crimea dopo l’attacco missilistico

«A meno che non vogliano delle vacanze estive spiacevolmente calde, consigliamo ai nostri preziosi ospiti russi di non visitare la Crimea ucraina. Perché nessuna quantità di crema solare li proteggerà dagli effetti pericolosi del fumo in aree non autorizzate». Sono le parole che accompagnano un ironico video postato sui Twitter del ministero della difesa Ucraina. Nel filmato ci sono le immagini dell’attacco dello scorso 9 agosto, con le esplosioni sullo sfondo di un campeggio pieno di vacanzieri terrorizzati. «La Crimea è Ucraina, è ora di tornare a casa», conclude il video.