Salta al contenuto principale

Baby 2, Chiara e Ludo ancora insieme. Ma perché la serie piace così tanto?

Il 18 ottobre torna la serie originale Netflix che racconta la doppia vita di due adolescenti romane, Chiara e Ludovica, divise fra il mondo dei liceali e quello notturno dei festini e della prostituzione. La serie si ispira alla storia vera delle "baby squillo dei Parioli" (come furono definite dalle cronache), le liceali della Roma bene, che nel 2014 diedero scandalo perché coinvolte in un giro di prostituzione minorile. Ma ciò che nella prima stagione ha tenuto incollati allo schermo oltre 10 milioni di abbonati, non solo adolescenti, va al di là delle reali vicende giudiziarie. Scritta dal collettivo GRAMS, giovani autori tutti under 30, la serie parla ai giovani, usando il loro linguaggio e i loro drammi, ma chiama in causa anche gli adulti, spesso distratti e distanti dai propri figli. Il punto di forza sono sicuramente le due protagoniste, Benedetta Porcaroli (Chiara) e Alice Pagani (Ludovica), e la fortissima amicizia che le unisce nel bene e nel male. Accanto a loro ruota un cast di giovani promesse, tra cui Riccardo Mandolini (Damiano), Mirko Trovato (Brando), Giuseppe Maggio (Fiore), Lorenzo Zurzolo (Niccolò) e Brando Pacitto (Fabio). Ragazzi che, oltre ad avere talento, sono diventati (come accade sempre più spesso) modelli di stile per i fan più giovani. Tanto da poter vantare di aver posato per un servizio fotografico di Leonardo Emede e Nicolò Cerioni (stylist anche di Jovanotti), o di godere dell'appoggio di artisti come i Maneskin e Tommaso Paradiso, che hanno firmato rispettivamente le colonne sonore della prima e della seconda stagione (a cura di Marisa Labanca)