Pandemia / L'allarme

Almeno la metà degli interventi chirurgici programmati vengono rinviati a causa dell'emergenza covid

Con l'ondata di ricoveri in corso, negli ospedali italiani torna uno scenario simile a quanto accaduto nel 2020, specialmente a causa dell'occupazione di posti in terapia intensiva per pazienti covid che non consente di procedere con operazioni previste per altri malati, anche oncologici. La Società italiana di chirurgia parla di "drammatica riduzione degli interventi", dal 50 all'80% a seconda delle regioni

BOLLETTINO Nelle ultime 24 ore morta una donna in ospedale, 1.164 i positivi