Animali / Il caso

L’allarme degli animalisti: “Offrono sul web finte adozioni di cani, ma chiedono soldi veri”

Di cosa si tratta? Di una truffa ben congegnata da persone senza scrupoli che aprono dei finti profili social caricando fotografie di cani da adottare rubate dai profili di volontarie vere. Poi chiedono soldi fino ad un massimo di 200 o 300 euro per inesistenti spese veterinarie, vaccinazioni, castrazioni. Una volta incassati i soldi chiudono il profilo e scompaiono

Animali / Il processo

Maltrattava i conigli: nei guai un allevatore, ma è imputata anche la donna che lo denunciò

La vicenda di cui si è discusso in tribunale - un confronto incandescente fin dalle prime battute - è stata portata alla luce nel novembre 2016 dalla scoperta di un allevamento di conigli situato in val Rendena e che poco aveva a che vedere con il benessere animale. Ci sono immagini che testimoniano lo stato in venivano tenuti i conigli

Animali / Fauna

Cervi, caccia nel parco dello Stelvio per ridurne l’impatto: ogni anno se ne potranno abbattere 400

Già messe in conto le contrarietà, per le ragioni più diverse. Alcuni cacciatori della val di Rabbi non ci stanno e non partecipano al corso di formazione per diventare “coadiuvanti” del Parco. I rappresentanti delle consortele, proprietarie dei boschi, sono invece d’accordo. Prevista anche l’opposizione animalista-ambientalista