Salta al contenuto principale

Intervento per il recupero 

di un escursionista

illeso in Vigolana

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

Si è concluso verso le 20.15 di ieri sera un intervento per il recupero di un escursionista del 1964 che aveva perso l'orientamento sulla Vigolana. L'uomo era uscito da solo per un'escursione ma, a causa della neve abbondante presente in quota, aveva perso la traccia del sentiero. Dopo aver proseguito il suo cammino nel tentativo di ritrovare il sentiero e di raggiungere il Becco di Filadonna, non riuscendo ad orientarsi e con l'arrivo del buio, ha preferito chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 19.45. 



Il coordinatore dell'area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero che in pochi minuti era in volo sulla Vigolana. Grazie all'utilizzo dei visori notturni in dotazione al pilota, al tecnico di volo e al tecnico di Elisoccorso e alla luce del cellulare appositamente accesa dall'escursionista, è stato possibile individuare l'uomo in breve tempo. Si trovava poco sotto il bivacco della Madonnina a una quota di circa 1.800 m.s.l.m. in mezzo a un manto di neve. Il tecnico di elisoccorso è stato verricellato sul posto per effettuare il recupero. L'escursionista è stato quindi elitrasportato a valle in sicurezza, senza il bisogno del ricovero in ospedale.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy