Salta al contenuto principale

Bimba di due mesi

bloccata nell'auto

con le chiavi dentro

 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Singolare intervento di soccorso ieri mattina da parte dei vigili del fuoco volontari di Borgo Valsugana.

Una bambina di due mesi è rimasta chiusa all’interno dell’auto dei genitori, dopo che le chiusure si sono attivate automaticamente, con le chiavi all’interno dell’abitacolo.

L’allarme è scattato verso le 11.30 in un parcheggio di viale Vicenza, nei pressi degli ambulatori dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari: i genitori della piccola avevano appena terminato di assicurare la bimba al seggiolino, all’interno della loro Opel Zafira, ma per farlo, con le mani libere, avevano appoggiato per qualche istante le chiavi sul sedile. Dimenticando di riprenderle.

Dopo aver chiuso la portiera per poter salire al posto di guida, però, l’auto ha automaticamente bloccato la serratura: un inconveniente che può capitare spesso nelle vetture più recenti, che “riconoscono” la presenza delle chiavi nell’abitacolo attivando in automatico che chiusure.

Subito i familiari hanno contattato il 112, con i vigili del fuoco borghigiani che sono intervenuti, riuscendo in pochi minuti a sbloccare le portiere e permettendo così ai genitori di salire in auto assieme alla figlioletta.

La piccola, che stava dormendo, non si è accorta di nulla e tutto si è così risolto nel migliore dei modi.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy