Salta al contenuto principale

Cadono calcinacci dal viadotto

Levico, automobilista salvo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Allarme ieri sera verso le 20 sulla strada provinciale che collega Caldonazzo con Levico, in località Costa: dal cavalcavia si sono infatti staccati alcuni grossi calcinacci in cemento.

L'automobilista che in quel momento stava percorrendo la strada è riuscito per fortuna ad evitare i pezzi caduti, impedendo che l'abitacolo venisse investito ed ha dato subito l'allarme alla Centrale unica dell'emergenza 112. Sul posto sono subito accorsi i vigili del fuoco volontari di Levico e quelli di Pergine, con l'autoscala e una pattuglia della polizia locale dell'Alta Valsugana per i necessari sopralluoghi. La strada provinciale numero 1 è stata chiusa per un paio d'ore, al fine di consentire ai vigili del fuoco di rimuovere i calcinacci che si erano staccati e mettere in sicurezza il cavalcavia.

Traffico rallentato, ma comunque scorrevole, invece, sulla statale 47, che sovrasta l'arteria provinciale e che non è stato necessario chiudere. A Levico sono arrivati anche i rappresentanti delle Ferrovie: il cavalcavia sovrasta infatti anche i binari della linea della Valsugana. Per consentire ai vigili del fuoco di eseguire le operazioni di bonifica e non mettere a repentaglio la sicurezza dei convogli in transito, si è deciso di interrompere per breve tempo la circolazione dei treni. Attorno alle 22 è stata riaperta la provinciale e i treni hanno potuto continuare a circolare. I controlli hanno consentito di accertare che non esistono problemi legati alla stabilità del cavalcavia.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy