Salta al contenuto principale

Vigolo Vattaro, presentati due progetti

che cambieranno il centro storico

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi
Il centro storico di Vigolo Vattaro cambierà presto volto: l’amministrazione comunale del Comune di Altopiano della Vigolana infatti ha in progetto due interventi che andranno a ridisegnare l’attuale conformazione. Questi due interventi sono stati presentati l’altra sera in sala consiliare a Vigolo, alla presenza dei progettisti, del sindaco David Perazzoli e dell’assessore alle opere pubbliche Devis Tamanini.
Si tratta della realizzazione di un nuovo parco pubblico attiguo al rio Rombonos, accanto alla biblioteca comunale dove attualmente si trova il deposito del cantiere comunale (progetto a firma dell’architetto Marco Malossini), e la riqualificazione di piazza Marzari (a firma del geometra Michele Franzoi).
«Si tratta ancora di progetti preliminari -ha spiegato l’assessore Tamanini- ma le due opere dovranno procedere insieme. Sono già state finanziate per il 2019, anno in cui contiamo di far partire l’appalto». Come ha spiegato anche il sindaco, si tratta di due interventi importanti che riqualificheranno il centro storico di Vigolo Vattaro: opera iniziata già con la ripavimentazione da via Trieste alla chiesa parrocchiale (iniziato il primo lotto di lavori su tre complessivi), così come sono in programma lavori lungo il corso del rio Rombonos grazie ad una perequazione di particelle lungo il suo corso con la riqualificazione grazie ad un contributo di circa 80 mila euro da Comunità di Valle e BIM. L’obiettivo complessivo è quello di rendere più vivibile il centro storico migliorando i collegamenti fra la parte bassa e quella alta del paese.
Il nuovo parco pensato sul rio, nei pressi della biblioteca comunale, è stato pensato per bimbi piccoli, con giochi, una pergola ombreggiata e tanto verde. Diventerebbe anche spazio «succursale» per la biblioteca.
La riqualificazione di piazza Marzari vede attualmente due ipotesi progettuali, sempre con lo scopo di modificare l’assetto attuale per poter trasferire il mercato del sabato in questo luogo, liberando l’attuale sistemazione (nei pressi della caserma dei carabinieri), e di conseguenza mantenendo sempre disponibile il parcheggio, altro annoso problema del centro storico. Verrebbe realizzato il marciapiede che costeggia la piazza, che diventerebbe così luogo di aggregazione per varie manifestazioni, e quattro posti auto, fruibili anche per l’aumento di flusso di persone al municipio.
Le due opere hanno un costo nell’ordine di diverse centinaia di migliaia di euro.
Alla serata era presente anche il neo presidente del consiglio regionale, Walter Kaswalder, che ha ipotizzato la realizzazione anche di un piccolo anfiteatro nel parco per piccole recite o concerti, mentre alcuni cittadini hanno proposto di mantenere del verde (o comunque trovare qualche altra soluzione) in piazza Marzari per avere dell’ombra nel periodo estivo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy