Salta al contenuto principale

Scassinate le Poste di Padergnone

ma i ladri con il cacciavite

non riescono ad aprire la cassaforte

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Hanno forzato la porta di ingresso, poi hanno iniziato a lavorare sulla colonna del Postamat, sui cassetti della cassa, e infine sulla cassaforte. Ma i ladri che questa notte intorno a mezzanotte hanno scassinato l'Ufficio Postale di Padergnone, in via Nazionale, alla fine non sono riusciti a portare via niente ed hanno abbandonato l'opera.

L'allarme è arrivati alla centrale operativa dei Carabinieri da un passante, che a notte fonda ha visto le luci accese nell'ufficio. Sul posto è quindi intervenuta una pattuglia dell'Arma della stazione di Vallelaghi, che ha effettuato i rielivi. Non essendoci denaro nell'ufficio, ed essendo la cassaforte intatta, si deduce che i ladri non hanno portato via niente, abbandonando sul posto un paio di cacciaviti. Questa mattina comunque il personale delle Poste sta eseguendo una verifica approfondita. Intanto, restano i danni, qualche centinaia di euro, per i serramenti e gli arredi forzati.

Visto che la porta era sfondata e non si poteva chiudere, la sicurezza dell'ufficio è stata affidata per il resto della nottata alla centrale operativa dei Rangers vigilanza privata, che ha inviato un equipaggio per piantonare il sito della filiale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy