Allarme / L’operazione

Bomba di Sdruzzinà: disinnesco completato, riapre la circolazione su strade e ferrovia

Gli artificieri dell’Esercito hanno completato la bonifica: ora l’ordigno da mille libbre verrà fatto brillare in una cava di Pilcante

ALA. E’ terminato alle 10,15 a Sdruzzinà di Alail disinnesco della bomba d’aereo risalente alla seconda guerra mondiale.

Sul posto sta operando l'Esercito Italiano con gli artificierti, che hanno reso inerte l’ordigno da mille libbre. La bomba sarà fatta brillare in una cava a Pilcante.

Viabilità riaperta, la gente può rientrare a casa.


Le operazioni sono state seguite dal Commissario del governo, Sandro Lombardi e dalle autorita' locali, con il sindaco di Ala Claudio Soini, quello di Avio, Ivano Fracchetti, presente anche il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.

“C'è stata una grandissima organizzazione – hacommentato il sindaco di Ala Claudio Soini – un plauso all'Esercito per la grande professionalità”. Le operazioni sono iniziate alle 7 di questa mattina (domenica 25 luglio) e dopo un paio di ore i lavori sono terminati, consentendo quindi al traffico di riprendere a scorrere.

"È stata una nuova prova di quel gioco di squadra - ha commentato il presidente Fugatti - che caratterizza quel modello trentino di protezione civile che viene riconosciuto in Italia e all'estero per affidabilità, efficacia e competenza. Ringrazio a nome della nostra comunità le donne e gli uomini dei vari servizi della Provincia, dell'Apss, del Comune e dello Stato, come pure delle organizzazioni del volontariato che hanno permesso di effettuare in sicurezza e con ordine un intervento portato sapientamente a termine dagli artificieri del Genio guastatori sotto la guida del comandante Michele Quarto".

Labomba resa inerte è stata trasportata poi in  una cava di Pilcante, dove verrà fatta esplodere intorno alle ore 11. Per il brillamento dell'ordigno bellico,è stata disposta la chiusura della viabilità antistante per circa 5 minuti.

bomba ala

 

 

comments powered by Disqus