Salta al contenuto principale

Lavarone: colpito da un faggio

durante il recupero dei tronchi

ferito un maestro di sci

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

A Lavarone, nelle vicinanze della frazione Rocchetti poco prima delle 13, Sergio Rech, cinquantanove anni, maestro di sci di Folgaria, è rimasto ferito mentre nel suo bosco, colpito dalla tempesta Vaia l’anno scorso, stava cercando di recuperare dei faggi.

Gli alberi erano stati legati ad una corda d’acciaio e venivano trascinati con un verricello. Uno dei faggi, probabilmente impigliatosi nel terreno, ha provocato quello che in gergo boscaiolo viene definito “effetto fionda”. Si è piegato ed ha sviluppato un arco che inavvertitamente ha scaricato la sua potenza su Sergio Rech, fratturandogli il femore.

I soccorsi sono stati allertati immediatamente, sul luogo è sopraggiunta l’ambulanza della Croce Rossa degli Altipiani Cimbri, allertati anche i volontari del Soccorso Alpino di Lavarone e Folgaria (che poi non sono dovuti intervenire), i vigili del Fuoco di Lavarone e l’elisoccorso, che ha trasportato il maestro di sci, noto sull'altopiano con il soprannome di “Ghetta”, all’ospedale Santa Chiara.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy