Salta al contenuto principale

Solo gobbe e paraboliche:

evoluzioni in sella senza fine

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

A Lavarone è nato il “pumptrack” (un circuito chiuso, costruito di sole gobbe e paraboliche, che deve essere percorso senza l’ausilio della pedalata con mountain-bike o bmx), un luogo dove le persone che amano lo sport possono trovare emozione e divertimento.

Sorto su un area di mille metri quadrati, con un percorso simmetrico di duecento metri, il pumptrack, è una specie di montagna che va scalata per inerzia. Un saliscendi con gobbe e tornanti, per affrontare il quale bisogna affinare la coordinazione, mettere in campo un atto motorio non comune. «Il pumptrack di Lavarone va ad implementare le strutture già esistenti sul territorio, che si rivolgono allo sport, ai giochi, all’armonia», dice il sindaco, Isacco Corradi.

L’operazione è stata possibile grazie alla collaborazione del Comune, della Comunità di Valle, della Turismo Lavarone (società impiantistica) e dello staff qualificato del Bike Park, all’Apt Alpe Cimbra.
«Un Pumptrack - spiegano dall’Apt - è un’opera d’arte che affiora dal terreno, un connubio tra ingegno e manualità, un misto tra professionalità e improvvisazione».
«La struttura è stata costruita alla partenza degli impianti di risalita di Bertoldi, nell’area sciabile dove si sviluppa anche il bikepark Lavarone dedicato alle discipline Gravity. Il Pumptrack dispone di tutti i servizi che servono ad un bikers, dai servizi igienici pubblici alle docce, dal lavaggio per le biciclette all’officina, dal bar dove potersi dissetare e rifocillare dopo ogni sessione di allenamento al noleggio per qualsiasi tipo di attrezzatura», sottolinea Alessio Amorth, il principale ideatore del Bikepark di Lavarone.

L’idea iniziale è stata quella di coinvolgere i giovani in una specie di spirale ludica, che esalti l’equilibrio, la tecnica, la fantasia. Per questo l’impianto è aperto è adatto a qualsiasi tipo di mezzo a due o a quattro ruote ed adatto per tutte le età. «Possiamo associare l’opera ad una piazza modulare, dove le persone si incontrano, dialogano, si conoscono ed interpretano con la fantasia mille evoluzioni» sottolinea Daniela Vecchiato, direttrice dell’Apt Cimbra.

Una struttura che mette d’accordo tutte le età, che unisce genitori e figli, grandi e piccoli, ognuno con il proprio livello e le proprie ambizioni. Il «pumptrack» di Lavarone è adatto per ospitare eventi e gare nazionali ed internazionale.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy