Salta al contenuto principale

Ala, irregolarità contabili

E il parroco si dimette

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi
Amministrazione delle parrocchie non oculata. È questa la motivazione che ha portato l’Arcidiocesi di Trento ad una decisione difficile quanto ferma: la rimozione di don Ezio Seppi. Immediate le dimissioni del parroco, incaricato di seguire le comunità di San Nicolò in Chizzola, di San Martino in Pilcante, di Santa Margherita in Santa Margherita di Ala, di Ss. Fabiano e Sebastiano in Serravalle.  
La comunicazione ufficiale dell’allontanamento di don Seppi è arrivata ieri sera ai fedeli. Il vicario generale dell’Arcidiocesi, don Marco Saiani, ha incontrato i membri dei Comitati parrocchiali, del Consiglio dell’Unità pastorale e dei Consigli per gli affari economici delle comunità interessate. Don Saiani si è limitato a leggere il comunicato ufficiale. «A seguito di segnalazione ricevuta dall’Autorità giudiziaria, l’Arcidiocesi di Trento ha effettuato un accertamento amministrativo-contabile sulle parrocchie di San Nicolò in Chizzola, San Martino in Pilcante, Santa Margherita in Santa Margherita di Ala, Ss. Fabiano e Sebastiano in Serravalle. L’accertamento ha evidenziato irregolarità tali da indurre la rimozione del parroco don Ezio Seppi. Pertanto, l’arcivescovo Lauro Tisi gli ha chiesto di lasciare la parrocchia. Don Seppi ha rassegnato le immediate dimissioni». Sarebbe stato lo stesso don Ezio Seppi a convocare la riunione ieri sera. Nei giorni scorsi avrebbe avvisato i fedeli spiegando loro di tenersi liberi per mercoledì, perché ci sarebbe stata una riunione importante. Ieri sera il parroco non era presente. Raggiunto in canonica, è stato misurato con le parole. «C’è un comunicato dell’arcidiocesi - ha detto - di più non posso dire per il rispetto dei miei parrocchiani». 
Don Ezio Seppi, classe 1950, venne ordinato nel 1976, fu viceparroco a Mori e parroco dal 1981 a Segonzano, passando a Villazzano dall’1987 al 1996. Seguì un incarico a Roveré della Luna e successivamente don Seppi prestò assistenza gli studenti dell’istituto agrario di San Michele dal 1997 al 2003, prima del trasferimento a Chizzola e Serravalle, le due parrocchie che alcuni anni fa si unirono a Pilcante ed a Santa Margherita dando vita all’Unità pastorale San Paolo. 
 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy