Salta al contenuto principale

Martignano, rilivellati i dossi

che danneggiavano i bus

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

Dopo lo sconquasso di due autobus di Trentino trasporti, dopo la sospensione del servizio pubblico con l'autobus 10 per Montevaccino sostituito per alcuni giorni da un pulmino a causa della realizzazione dei dossi rallentatori del traffico da parte del Comune di Trento in via Bolleri a Martignano, nei primi giorni di settembre, e dopo le conseguenti polemiche e critiche scaturite dai problemi emersi, qualcuno si sarà domandato come si sia conclusa la vicenda.
Le difficoltà iniziali, emerse in corso d'opera che avevano fatto risaltare nella cronaca locale gli inconvenienti e sollevato da più parti delle contrarietà, sono state superate.
Infatti, rimodulate le altezze e conformate le rampe secondo le norme, adesso i dossi sono funzionali e fanno il loro "dovere". L'asfalto dolcemente sagomato nelle pendenze per dare rilievo, i passaggi pedonali disegnati nella sommità dei dossi, i cavallotti di protezione del marciapiede e l'adeguata segnalazione stradale rendono più sicuro quel tratto di strada.
I residenti, piccoli e grandi, ora possono contare su camminate e attraversamenti più sicuri. I "piloti" - soprattutto coloro che risiedono a Montevaccino, ma non solo - che transitano più volte al giorno su via Bolleri, magari senza rispettare i limiti di velocità, si sentiranno condizionati nella loro guida. Ma la convivenza civile e la sicurezza dei cittadini richiedono anche questo.
Anche l'autobus 10 ha ripreso regolarmente il proprio servizio a beneficio degli utenti "Montesi" con un'attenzione particolare verso gli alunni che frequentano la scuola primaria Zandonai di Martignano o la scuola media Argentario a Cognola.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy