Salta al contenuto principale

Ladre di appartamento

fermate in via Bezzi:

sono due giovanissime nomadi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Continuano i servizi di prevenzione e repressione da parte dei Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Trento, coordinati dal Comando Provinciale di via Barbacovi finalizzati al contrasto alla commissione dei reati contro il patrimonio ed in particolare dei furti in abitazione.

Nel corso della tarda mattinata di ieri, verso le 12, giungeva alla Centrale Operativa del Comando di via Barbacovi la richiesta da parte di alcuni cittadini che avevano visto due nomadi allontanarsi frettolosamente da un edificio di via Bezzi.

Immediatamente, veniva inviata sul posto una pattuglia del Radiomobile che, giunta sul posto, riusciva a rintracciare due ragazze le quali, nel frattempo, si erano disfatte di due grossi cacciaviti e di una chiave inglese, occultandoli sotto un’autovettura; però tale condotta diversiva non era sfuggita ai Carabinieri che prontamente li hanno recuperati.

Nel frattempo giungeva in supporto un altro equipaggio, il quale verificava che le due donne, poco prima, avevano tentato di introdursi in un appartamento forzando la porta di ingresso ma, vistesi scoperte, si erano date alla fuga.

Le due giovani donne venivano pertanto condotte presso la Caserma “Lazzazzera” e, al termine delle formalità di rito, S.N. 18enne e D.V. 17enne, entrambe già gravate da pregiudizi penali per reati specifici e di fatto senza fissa dimora, venivano deferite in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy