Salta al contenuto principale

Non pagano la corsa del taxi

e aggrediscono i carabinieri

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

A Trento erano le 1.30 di notte quando due 30enni moldavi, giunti a destinazione in via Bolzano a bordo di un taxi, hanno provato a pagare il conducente con una carta inattiva. Il tassista ha riprovato più volte, ma nulla da fare, allora è iniziata la discussione, perché i due sostenevano di non avere soldi nei portafogli.

Il tassista ha chiesto l’intervento di una pattuglia al 112, ma all’arrivo dei carabinieri, invece di placarsi, gli animi si sono accessi ancora di più e i due insolventi, peraltro in evidente stato di alterazione per eccessiva assunzione di alcolici, hanno iniziato ad inveire contro i militari, che li hanno quindi condotti in caserma.

Sia durante il tragitto che negli uffici di via Barbacovi i due 30enni non hanno smesso di insultare, spintonare e minacciare l’equipaggio del Radiomobile della Compagnia di Trento.

Soltanto dopo essere stati arrestati i due hanno compreso la gravità della loro posizione. I due sono stati giudicati per direttissima questa mattina per resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, nonché per insolvenza fraudolenta.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy