Salta al contenuto principale

Moresco da Riva a Trento:

sarà la segretaria generale

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

Lorenza Moresco sarà la nuova segretaria generale del Comune di Trento.
È lei la vincitrice del concorso pubblico per titoli ed esami, destinata a succedere a Cecilia Ambrosi che si dimise lo scorso anno dopo la nomina a giudice del Tar.
Moresco verrà assunta a Palazzo Thun a tempo indeterminato. Laureata in Giurisprudenza, 54 anni, negli ultimi 11 ha ricoperto il medesimo ruolo presso il Comune di Riva del Garda. «Moresco dovrebbe rimanere in carica da noi ancora per tre o quattro mesi», afferma il sindaco della città gardesana Adalberto Mosaner, «a Riva fino alla fine di febbraio abbiamo la sessione di bilancio. Poi bisognerà capire le esigenze del comune di Trento».

Prima che a Riva, Lorenza Moresco è stata segretaria dei Comuni di Mori (da fine ’97 a inizio 2009) e Novaledo (’94-’97) e prima ancora segretaria del Consorzio segretarile tra i comuni di Cavareno e Amblar, segretaria reggente del Consorzio segretarile tra i Comuni di Bolbeno e Zuclo, conservatore del Libro fondiario presso la Regione e funzionario amministrativo presso la Provincia.

Erano cinque i candidati ammessi al concorso: tutti segretari in carica in altri Comuni che provavano la scalata a quello più importante, l’unico di “prima classe” assieme a Rovereto.
La prova scritta si è tenuta venerdì 10 gennaio, quella orale due giorni fa, venerdì. Entrambe le prove si sono svolte presso la sede municipale di Torre Mirana in via Belenzani.
Tre gli idonei dopo la prova scritta, convocati per l’orale. Da notare che Lorenza Moresco vantava il miglior punteggio anche nella valutazione dei titoli (43,33 punti).

Le due prove, scritta ed orale, vertevano su molte materie: dal diritto costituzionale al diritto amministrativo, dall’ordinamento dei Comuni del Trentino Alto Adige al diritto regionale, dal diritto tavolare alla programmazione e al controllo dell’attività amministrativa, dalla gestione dei servizi pubblici comunali alla contabilità e al bilancio dei Comuni, dalla prevenzione della corruzione, trasparenza e tutela della riservatezza al diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione.

Il trattamento economico del segretario generale del Comune di Trento, al lordo delle ritenute di legge, prevede lo stipendio tabellare annuo di 40.132,91 euro, cui vanno ad aggiungersi un’indennità integrativa speciale di 7.571,23 euro e una retribuzione di posizione di 29.633 euro. Saranno, inoltre, corrisposti l’eventuale integrazione della retribuzione di posizione, la retribuzione di risultato e le eventuali altre indennità spettanti al segretario comunale.

Questa è l’ultima occasione in cui il segretario generale - figura di supporto giuridico e di garanzia nei confronti del sindaco - è stato scelto solo in base alle capacità e alle competenze. In futuro sarà il sindaco eletto a poter scegliere il proprio uomo di fiducia all’interno di un albo di soggetti abilitati; così prevede la riforma da poco approvata nell’ambito della legge regionale di stabilità.
A Trento, intanto, il sindaco che verrà eletto il 3 maggio dovrà accettare il responso del concorso e potrebbe trovare Lorenza Moresco già insediata nel proprio ufficio.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy