Salta al contenuto principale

Via libera dal Comune

al nuovo Centro Civico

per la comunità di Povo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

 

L’assessore alle opere pubbliche del Comune di Trento, Italo Gilmozzi, ha presentato il progetto preliminare per la ristrutturazione dell’ex sede circoscrizionale di Povo, che verrà adeguata alle nuove esigenze espresse dalla circoscrizione del sobborgo e dall’istituto scolastico dell’abitato. L’intervento, del costo di 840.000 euro, stanziati nell’assestamento di bilancio approvato lo scorso luglio, prevede il rifacimento totale del fabbricato.
Secondo quanto riferito dal responsabile progettuale, l’ingegner Giorgio Bailoni, lo spazio centrale diventerà una sala polivalente adatta ad ospitare convegni e spettacoli. L’ala nord verrà destinata a sala per la musica, mentre l’ala sud sarà divisa i due parti, con degli spazi per le associazioni che operano sul territorio, al piano terra, e due aule didattiche a servizio della vicina scuola elementare, al primo piano.

 

«Il progetto nasce dalle esigenze più volte manifestate dalla circoscrizione di Povo di poter restituire l’edificio alla comunità», ha detto l’assessore alle opere pubbliche Italo Gilmozzi.
Il progetto definitivo verrà elaborato nel 2020, mentre l’inizio dei lavori è previsto per il 2021.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy