Salta al contenuto principale

Planetario «tre palle» alle Albere

il Comitato dei Beni Culturali

boccia l'idea e chiede di spostarlo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

Planetario e Piazza della Mostra, i pareri del Comitato provinciale per i beni culturali. 

I due progetti architettonici e culturali importanti – già al centro di un vivace dibattito nella città di Trento – si arricchiscono ora di un autorevole parere. Stiamo parlando del Planetario H20 previsto nel prato delle Albere e della riqualificazione di Piazza della Mostra, sui quali si è espresso il Comitato provinciale per i beni culturali. Questo organo consultivo della Giunta provinciale e della Soprintendenza per i beni culturali è costituito da riconosciuti esperti nel mondo professionale e accademico nei settori dei beni architettonici, storici, artistici, archeologici e archivistici e librari.

Per quanto riguarda il primo progetto, relativo alla struttura temporanea a servizio degli sviluppi delle attività divulgative, educative e scientifiche del Muse, il parere del Comitato è stato richiesto dall’assessore all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti. Il quale peraltro non ha ancora reso noto il suo pensiero sull’argomento, stretto fra il presidente del Mart Vittorio Sgarbi e il presidente del Muse professor Zecchi.

Nell’approfondire la prima questione, dice un comunicato della Provincia, «gli esperti si sono concentrati in particolare sulla delicato aspetto della compatibilità del progetto del planetario rispetto al prato e alle visuali del Palazzo delle Albere - di epoca rinascimentale - anche alla luce della prospettata installazione della struttura, che secondo la proposta sarebbe di un periodo compreso fra i dieci ed i quindici anni. Va infatti ricordato che l’edificio storico è soggetto a un vincolo di tutela culturale, anche al fine di preservarne il decoro e la cornice ambientale Pur manifestando grande apprezzamento per i valori culturali dell’iniziativa proposta e del relativo progetto, dopo un’ampia e approfondita discussione il Comitato ha espresso parere non favorevole all’opera del planetario in quell’area, in ragione delle dimensioni che la struttura dovrebbe avere, oltre che per via delle interferenze visive con lo sfondo e con il contesto del Palazzo. Il Comitato ha quindi auspicato che l’opera possa trovare una collocazione più idonea nelle vicinanze del Muse e che ora possano essere avviati i necessari interventi di restauro e di valorizzazione del Palazzo delle Albere e del prato». L'ipotesi è ora di allestire il Planetario del Muse verso sud, nella zona della BUc, la Biblioteca Universitaria.

Il parere del Comitato «rappresenta ora un ulteriore elemento per le considerazioni che la Giunta provinciale formulerà in intesa con il consiglio del Museo della scienza».

Il secondo progetto esaminato dal Comitato riguardava l’elaborato vincitore del concorso di idee indetto dal Comune di Trento per la riqualificazione di Piazza della Mostra. Dopo un articolato e costruttivo percorso di confronto fra i soggetti interessati, sono stati riconsiderati gli aspetti messi in discussione, come il numero dei posti auto, la scelta di alcuni materiali, l’articolazione degli spazi e il mantenimento delle viste e degli alberi. Il Comitato ha dunque accolto favorevolmente il progetto con gli accorgimenti migliorativi.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy