Salta al contenuto principale

Per le Feste Vigiliane in arrivo

musica nei bar, spine di birra

ed "estensione" dei plateatici

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 9 secondi

Ci sarà la ex Notte Bianca (adesso si chiama “Magica Notte”), dove si potrà far suonare complessi fino alle 2 di mattina. Ma poi ci sarà una serata in cui si potrà suonare solo jazz e classica; e comunque durante tutte le Feste Vigiliane si potranno mettere i nstrada spine della birra stile Adunata degli Alpini.

E’ una ricetta «liberal ma non troppo» quella scelta dal Comune di Trento in vista della prossime Feste vigiliane, in programma tra il 21 ed il 26 giugno. La giunta comnunale mira a coinvolgere gli operatori economici del centro storico, allo scopo di aumentare l’offerta culturale e di intrattenimento, perfezionare i servizi per i visitatori e mostrare una città aperta ed accogliente sulla scorta dei più importanti capoluoghi italiani. Ma con ordine e disciplina.

E’ stato l’assessore allo sviluppo economico Roberto Stanchina a spiegare le novità dell’edizione di quest’anno - la cui parte artistica è curata dal Centro culturale Santa Chiara sulla base della traccia tematica “Trento nel cuore: conoscere, amare, vivere la città” -. E dunque: vi sono alcune indicazioni in base ai giorni di animazione, in modo da uniformare l’offerta.
Dal 21, quando sono ammessi intrattenimenti con musica dal vivo fino alle 24, si passa agli spettacoli di qualsiasi tipo fino alle 2 della notte tra il 22 ed il 23 giugno, in cui è prevista la Magica notte. Domenica 23 giugno sarà invece la giornata dedicata ai più piccoli, mentre il 24 gli intrattenimenti ammessi sono esclusivamente quelli di musica jazz o classica (il 25 ed il 26, non è invece consentita la musica all’aperto, per evitare sovrapposizioni con le iniziative delle feste).

Per tutta la durata della kermesse, sarà inoltre possibile la mescita all’esterno con spillatori per la birra e la vendita di cibi su banchi rimovibili (ma non di trasformazione e preparazione), come già avvenuto in occasione dell’Adunata degli alpini, e permessa l’estensione dei plateatici di 10 metri quadrati rispetto a quelli già in uso. Gli esercizi commerciali, invece, sono stati invitati a tenere aperte le porte di negozi e botteghe con orario prolungato.

«Al fine di agevolare l’adesione delle categorie economiche - ha concluso Stanchina - quest’anno si è cercato di semplificare gli adempimenti, ed è sufficiente l’invio dell’apposito modulo messo a disposizione dalle associazioni di riferimento oppure dal Servizio per le relazioni pubbliche del Comune».

In alcune zone, quali piazza del Duomo, piazza Fiera, via Mazzini e via Garibaldi, le attività di intrattenimento non potranno essere invece effettuate per la presenza di iniziative legate direttamente alle feste. Le domande per le attività di intrattenimento dovranno essere comunicate entro le ore 24 di lunedì 17 giugno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy