Salta al contenuto principale

Nuovo attentato contro Tim

danneggiate le auto di servizio

e il personale ora ha paura

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

Lunedì mattina alcune auto di servizio della Tim di Rovereto sono state danneggiate. Il fatto viene riportato dal comparto lavoratori della comunicazione (Slc) della Cgil. «Si tratta dell’ennesimo atto vile di chi per affermare le proprie ragioni o protestare non si fa scrupolo di mettere in pericolo la vita dei lavoratori. Chi ha sabotato le auto di servizio al parcheggio della centrale Tim di Rovereto avrebbe potuto produrre danni significativi per i dipendenti alla guida di quei mezzi, che solo per una fortunata coincidenza non si sono trovati su una strada trafficata, evitando così di fare male a se stessi e agli altri». A dirlo è la sindacalista Norma Marighetti, che condanna con fermezza l’accaduto.

«Tra i lavoratori comincia ad esserci molta preoccupazione. A dieci giorni dal danneggiamento degli armadi che contengono i cavi telefonici, sempre a Rovereto, lunedì un nuovo episodio. I fatti - spiega Marighetti - sono stati segnalati alle forze dell’ordine che stanno indagando su quanto avvenuto e speriamo vengano individuati quanto prima i responsabili. Purtroppo la sede di Rovereto non è nuova ad atti di questo tipo, mai ci si era spinti però a mettere in pericolo il personale che oggi non si sente più sicuro sul loro posto di lavoro. A tutti loro va la mia vicinanza e quella di tutto il nostro sindacato», si legge ancora nella nota.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy