Salta al contenuto principale

Il sindaco Conci a processo:

Rossi e Panizza testimoni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

Il tentativo di conciliazione su cui tanto si era raccomandato il giudice Fabio Peloso a fine ottobre, durante la prima udienza del processo che ha portato in tribunale a Rovereto il sindaco di Calliano Lorenzo Conci denunciato per diffamazione dall’animalista siciliano Enrico Rizzi, non è andato a buon fine. E ora a supportare il sindaco lagarino che ha dato del «bimbominkia» a Rizzi arriveranno come testimoni della difesa l’ex presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, il senatore Franco Panizza e l’ex assessore Michele Dallapiccola, tutti esponenti del Partito autonomista trentino tirolese. Oltre a loro anche i familiari di Diego Moltrer, il presidente della regione scomparso prematuramente contro cui si scagliò Enrico Rizzi. Per questo fatto il noto animalista era stato condannato dalla corte d’appello di Trento al pagamento di un risarcimento per la famiglia.

Il difensore di Rizzi, l’avvocato Marcello Puglisi del foro di Monza, martedì mattina in aula ha comunicato che il suo assistito non è disposto ad accettare il versamento di alcune centinaia di euro che il sindaco Conci ha proposto, attraverso il suo legale Nicola Canestrini, di saldare in nome di un’associazione animalista trentina. La proposta era legata alla remissione della querela presentata da Rizzi, ma la scelta di devolvere quella somma ad un’associazione che ha a cuore gli animali era stata fatta anche per capire se davvero fosse disposto a rinunciare al processo in nome della causa. Rizzi invece ha spiegato che vuole essere lui eventualmente a decidere a chi versare quei soldi.

Saltata la negoziazione, il processo ora andrà avanti. Quella di ieri è stata un’udienza filtro: il pubblico ministero ha chiesto l’ammissione delle prove e di poter sentire in aula Enrico Rizzi oltre ad un ufficiale di polizia giudiziaria. L’avvocato Puglisi a sua volta ha chiesto il controesame dei testimoni, mentre il difensore di Conci ha annunciato che porterà in aula una serie di testimoni per avvalorare la tesi che l’espressione usata dal sindaco di Calliano non è un’offesa ma una critica.

Tra i testimoni ci sono volti noti della politica trentina: a cominciare dall’ex presidente della Provincia Ugo Rossi e dal suo assessore Michele Dallapiccola che spiegheranno in aula, come ha annunciato l’avvocato Canestrini, quali sono state le conseguenze della diffamazione di Moltrer per bocca di Enrico Rizzi. Ma ci sarà anche il senatore Franco Panizza e ci saranno i familiari di Diego Moltrer, addolorati per quanto venne scritto nei confronti del loro caro nell’autunno del 2014, quando si stavano confrontando con l’immenso dolore per la perdita di Diego Moltrer.

Per l’esame dei testimoni e la discussione in aula del processo che vede imputato il sindaco Lorenzo Conci però si dovrà attendere l’estate: è rinviata al luglio del 2020.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy