Salta al contenuto principale

Via la polenta, c'è il sushi

«Alla Roza» cambia pelle

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

Riapre i battenti lo storico ristorante «Alla Roza» di via Tartarotti. Ma questa volta, a conquistare i palati dei roveretani, non saranno più i piatti della tradizione trentina, ma i sapori dell'estremo Oriente, preparati con maestria da un giovane chef di origini cinesi. A rilevare l'attività, chiusa da qualche mese, è infatti Qu Yuze , cuoco venticinquenne, specializzato in sushi giapponese. «Ho iniziato a cucinare il sushi cinque anni fa, studiando i segreti di questo piatto da un maestro giapponese - racconta il giovane titolare, pronto alla nuova sfida -. In menù abbiamo oltre 130 tipi di sushi, preparati tutti al momento e serviti con varie salse, dalla teriyaki a base di soya al piccante wasabi».
Il nome del nuovo locale, «Sushi Alla Roza», disposto su due livelli per un totale di 70 posti a sedere, ha voluto mantenere una linea di continuità con la storia del posto che, andando indietro nel tempo, fu prima una caffetteria con miscele di ogni tipo, poi una cantina ed infine un ristorante tipico trentino. Ora, al civico 12, la nuova avventura imprenditoriale di Qu Yuze che, aiutato da papà Mauro Celio e da un giovane staff di cuochi, punta ad incuriosire nuovi clienti a suon di sapori e ricette orientali.
La mamma, invece, almeno per il momento, rimarrà a Padova, dove gestisce un già avviato take away di cucina cinese. La scelta di investire a Rovereto, ed in particolare in in un centro storico sempre più affannato, non è casuale. «Appena fuori città - spiega Mauro, che darà una mano in sala e conosce bene Rovereto, dove ha lavorato per anni, seppur in un altro settore - ci sono già diversi ristoranti di sushi con la formula "All you can eat", dove poter mangiare fino a scoppiare ad un prezzo standard. Noi vogliamo proporre qualcosa di diverso, puntando più sulla ricerca e la qualità nei piatti».
Accanto ai roll di riso, ripieni di pesce, crudo o cotto, verdure, alghe e altri ingredienti, la cucina sfornerà anche piatti classici della cucina cinese, dal riso alla cantonese al pollo con le mandorle. Il ristorante sarà aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, sia a pranzo che a cena, con orario 12-15 e 19-23.30, anche con possibilità d'asporto. Inoltre, svelano i ristoratori, a breve sarà a disposizione dei clienti il servizio a domicilio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy