La Grande Guerra: il Museo, lo Zugna e un libro

Il Castello cittadino, sede del Museo della Guerra, ospita oggi un doppio appuntamento per riscoprire il monte Zugna attraverso i manufatti della Grande guerra.
 
Alle 17.30 Tiziano Bertè presenterà nella sala conferenze il suo libro «Monte Zugna 1912-1918», una guida che ripercorre i siti storici del monte, con oltre un centinaio di luoghi descritti e mappati per un percorso di undici kilometri. Alle 18.30, nel torrione Malipiero, sarà inaugurata invece una mostra con 27 fotografie in bianco e nero tratte dall’archivio del museo, sempre in tema Prima guerra mondiale.
 
«Questo libro non deve rappresentare un fine - spiega Alessandro Andreolli , l’architetto che ha seguito il progetto insieme a Bertè -, ma un mezzo per rileggere le straordinarie peculiarità storiche del paesaggio dello Zugna».
 
Il percorso è stato studiato per essere adatto al grande pubblico, aggiunge Camillo Zadra direttore del Museo, con installazioni didattiche e immagini panoramiche. Ma soprattutto la strada sarà percorribile a piedi, in macchina o in bici per i più sportivi.
 
Il percorso, già accessibile, verrà inaugurato ufficialmente nel mese di luglio in collaborazione con l’amministrazione comunale.
 
«Questa guida e la riqualifica del percorso rappresenteranno uno strumento in più per connotarsi come città della Prima guerra mondiale - racconta soddisfatto Zadra -. Si corona così un progetto che viene da lontano e che ha trovato orecchie e finanziamenti».
comments powered by Disqus