Salta al contenuto principale

Ambiente: la giunta autorizza una nuova centralina sul Magnone a Tenno, "ma l'impatto è molto limitato"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

Autorizzata dalla Giunta provinciale, su proposta del vicepresidente e assessore all’urbanistica e all’Ambiente Mario Tonina, la realizzazione di una nuova centralina idroelettrica nel comune di Tenno, sul torrente Magnone, in località Pranzo. L’intervento è in deroga alle norme d’attuazione del Piano Regolatore Generale. Secondo una nota della Provincia «L’impatto ambientale dell’opera è molto mitigato dalle soluzioni progettuali adottate».

Sarà rifatta l’opera di presa esistente, che era al servizio della pescicoltura in localita Freri, così come la condotta forzata lunga circa 1.085 metri e l’edificio centrale sulla destra orografica del corso d’acqua, a circa 190 metri a valle del ponte sul Magnone. La struttura sarà completamente interrata, con un’unica parete visibile.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy