Salta al contenuto principale

Moto contro furgone a Loppio

muore un emiliano di 37 anni

Traffico paralizzato da Rovereto

Settima vittima sulle due ruote in 15 giorni in Trentino

Chiudi
Apri

FOTO SALVI

Tempo di lettura: 
1 minuto 55 secondi

Schianto mortale ieri mattina poco dopo le ore 8 fra Loppio e Nago Torbole, alle curve poco prima di passo San Giovanni: è morto un motociclista che procedeva verso Nago, che si è schiantato frontalmente con un minivan che proveniva in senso opposto.

Sul posto si sono recati immediatamente gli uomini della Polizia Stradale, con i soccorsi, due ambulanze e l'elicottero dei Vigili del Fuoco di Trento con equipe sanitaria, coordinati da Centrale Unica di Emergenza 112. Decisivo l'intervento dei Vigili del Fuoco volontari, che hanno allestito un punto di primo soccorso sul posto. Inutili purtroppo i tentativi di rianimare il centauro, un uomo di 37 anni, Cristiano Buosi di Carpi (Modena). Stava viaggiando con una comitiva di altri motociclisti, i 5 centauri erano partiti da Carpi questa mattina alle 6 ed erano diretti verso Madesimo. 

La vittima era un imprenditore, titolare di una ditta di trasporti: lascia la moglie e due figlie. Nel gruppo che lo seguiva c'era anche il fratello.

Lo scontro è stato violentissimo, e purtroppo l'uomo è deceduto sul posto. Si tratta della settima vittima in Trentino in 15 giorni con la moto, mentre un altro decesso si è registrato ieri pomeriggio in Alto Adige.

Lo scontro ha paralizzato il traffico, con code di 8 chilometri fra l'A22 Rovereto Sud e Loppio. La circolazione è ripresa solo intorno alle ore 12. Un incubo per chi si è trovato in coda "intrappolato" per quasi tre ore.

LA CODA DA ROVERETO A LOPPIO


 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy