Salta al contenuto principale

Arbitro insultato e inseguito

fin dentro gli spogliatoi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

Arbitro insultato e inseguito fino agli spogliatoi dalla squadra ospite, il Val Rendena; peraltro mentre a un minuto dal termine stava vincendo per 2 a 1.

È successo ieri pomeriggio al campo “Cesare Malossini” a Riva del Garda sul finire della partita tra Us Riva del Garda e Val Rendena, 1-2. L’arbitro è stato difeso dai dirigenti della squadra benacense e protetto fino agli spogliatoi. I dirigenti del Riva hanno allertato subito la polizia che è intervenuta per i rilievi del caso.

Non è chiaro esattamente cosa sia successo ma secondo alcuni genitori che assieme ai figli hanno assistito alla partita si è trattato di «una brutta pagina per il calcio. Già nel primo tempo - ha detto un padre - gli allenatori del Rendena sono stati espulsi, credo per offese; poi alcuni elementi anche dalla tribuna hanno continuato a insultare e bestemmiare; un pessimo esempio per i bambini che vengono a guardare le partite. Non si capisce tutto questo astio. Il rispetto nello sport è le prima cosa».

Un dirigente del Us Riva ha riferito che «c’era un clima brutto, ma non da parte nostra: gli allenatori ospiti sono stati espulsi; c’era chi continuava a insultare anche dagli spalti. L’arbitro ha espulso alcuni loro giocatori. Siamo dovuti intervenire per proteggere l’arbitro, volevano mettergli le mani addosso. Io non capisco queste squadre che vivono il calcio come unico scopo nella vita mentre il calcio deve essere un divertimento».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy