Salta al contenuto principale

Lombardia, Veneto e Trentino:

«Regole comuni per la pesca

su tutto il lago di Garda»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

 Gli assessori con delega alla pesca di Regione Lombardia, Regione Veneto e Provincia autonoma di Trento hanno firmato questo pomeriggio a Desenzano del Garda (Brescia) un primo protocollo d'intesa per una gestione sostenibile e unitaria della pesca e per la tutela del patrimonio ittico del lago di Garda.
    Gli obiettivi saranno di carattere ambientale "per garantire un corretto stato di conservazione degli habitat e delle specie", sociale "per garantire regolamenti coordinati e attività unitarie di controllo e repressione del bracconaggio, ed economico "per garantire il razionale utilizzo delle risorse pubbliche". Decisa poi la costituzione di un tavolo di coordinamento per elaborare e aggiornare il Programma delle azioni sulla semplificazione delle normative regionali in materia di pesca, la regolamentazione dell'accesso della pesca professionale su tutto il lago di Garda, le operazioni di vigilanza e controllo, la promozione delle attività di turismo e il contenimento delle specie alloctone invasive.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy