Salta al contenuto principale

Il video del rivano sulla Cnn

Bertoldi ha filmato la ciclabile

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 46 secondi

Il video della ciclabile del Garda in costruzione a Limone, quello girato da Davide Bertoldi, è finito su Euronews e Cnn . Era stato il magazine Garda outdoors a richiederlo dopo averlo notato sul profilo Instagram di Bertoldi. Il magazine l’ha pubblicato su Facebook ed è diventato virale. «In questi giorni sono stato contattato da Cnn e Euronews - ha spiegato Bertoldi - e credo che ormai siano più di 6 milioni le persone raggiunte dal video; è stato ripreso anche da The Indipendent e Daily mail ».

Nato a Rovereto nel 1999 ma residente a Riva, Bertoldi frequenta il quinto anno di scienze applicate al liceo «Andrea Maffei». La sua passione per la fotografia lo ha portato a esercitarsi parecchio e le sue immagini hanno ottenuto per due volte spazio sul National Geographic Italia .

«Sì, ho partecipato e vinto due volte il concorso Luoghi e paesaggi del National Geographic Italia , nella categoria Under 18 - raccontava in un’intervista rilasciata a L’Adige il 17 dicembre 2017 - Lo scorso anno vinsi con uno scatto a Plan de Corones mentre quest’anno è stata l’Islanda a portarmi fortuna con una fotografia a cui tengo molto, fatta a Snaefellsnes, che ritrae una persona mentre passeggia vicino a un vecchio rudere. È stata una bella sensazione sfogliare il periodico e vedere la mia fotografia».

Il video di Davide Bertoldi dura una ventina di secondi e riprende da posizione aerea il tracciato in costruzione sul territorio del comune di Limone sul Garda. Il percorso che sta per essere completato, viene definito, anche per ragioni promozionali, come la ciclabile «più bella d’Europa», malgrado abbia raccolto anche numerose critiche per il notevole impatto paesaggistico.

Il taglio del nastro era previsto il dieci maggio ma il cantiere in territorio bresciano resterà in funzione almeno per altre due di settimane, tanto che l’inaugurazione sarà giocoforza spostata verso fine mese. La sponda bresciana è la prima a concludere la pista ciclopedonale nella zona dell’Alto Garda; il tratto trentino, molto più lungo e complesso, è in fase di progettazione e l’intenzione degli uffici provinciali è quella di non replicare l’impatto eccessivo e alcune criticità che presenta l’opera in territorio limonese.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy