Salta al contenuto principale

Il consigliere di Riva:

«Aiutiamo i padri separati»

Chiudi

Manifestazione a Roma dei padri separati

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

Luca Grazioli firma una mozione dedicata ad un tema delicato, quello dei padri separati che restano senza casa. «Negli ultimi anni il tasso medio di separazione è più che raddoppiato - scrive il consigliere del gruppo misto rivano - e stiamo vivendo in questi ultimi anni una crescita esponenziale di padri in grande difficoltà. Oggi la situazione è più grave di quello che si possa pensare. Oggi i padri separati non ce la fanno più economicamente a causa della rottura del legame familiare e quindi nasce la necessità di un periodo "protetto" per potersi riprendere. Nella maggior parte dei casi di fronte ad una separazione l'alloggio di famiglia viene assegnato alla madre e ai figli, estromettendo il padre dalla proprietà di fatto, ma non per la burocrazia. La quale considera comunque l'uomo proprietario di un alloggio e non gli concede dunque il diritto di chiederne uno pubblico.

Questo aspetto devastante per le finanze personali, significa dover accedere al mercato immobiliare con i prezzi assurdi che tutti quanti conosciamo, anche per gli affitti. Oggi l'Itea offre la possibilità di accedere alle graduatorie senza la zavorra di un patrimonio che non è più in possesso del padre in quanto ceduto a moglie e figli; è sicuramente una boccata di ossigeno». 

Grazioli chiede quindi al sindaco di Riva e alla giunta di «fornire ai papà separati un alloggio temporaneo e un supporto che permetta loro di riorganizzarsi» e chiede di attivarsi nei confronti dell'Itea per l'individuazione di specifici alloggi, trovando anche tra i propri alloggi comunali, (modificando nel caso il regolamento comunale per gli alloggi comunali) quelli da destinare a questo scopo».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy