Salta al contenuto principale

A breve l'apertura del nuovo

parcheggio interrato dei Canopi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

–Superati i disagi per neve e ghiaccio, il centro storico di Pergine potrebbe contare presto su due nuove aree a parcheggio con oltre 230 posti auto.

Sono stati affidati dalla Direzione comunale lavori pubblici e patrimonio gli ultimi incarichi tecnici per collaudo, frazionamento-accatastamento e parere antincendio del nuovo parcheggio interrato tra via Canopi e viale Alpini (87 stalli in superficie e 80 al piano interrato), mentre sono stati conclusi dall'impresa Zampedri srl i lavori nel parcheggio di via Senesi nei pressi del distretto sanitario di Pergine (48 posti auto).

Si è rivelato particolarmente lungo e complesso l'intervento per giungere al parcheggio interrato in via Canopi, il cui progetto iniziale redatto nel febbraio del 2018 prevedeva un costo di 1,7 milioni di euro (di cui 1,36 milioni per lavori a base d'asta) e 400 giorni lavorativi. Tempi e costi che si sono via via dilatati sia per il cambio societario nell'impresa titolare dell'appalto principale, sia per l'avvio di una significativa campagna di scavi archeologici di cui non si conoscono ancora esiti e risultanze finali (costo di 41.790 euro e sospensione lavori di 151 giorni). L'ingegner Paolo Palmieri si occuperà ora degli elaborati e della modulistica per ottenere il parere del servizio provinciale antincendi.

L'ingegner Giuliano Franzoi , dirigente del servizio attività edilizia del comune di Trento, è stato incaricato del collaudo tecnico amministrativo, mentre il geometra Fabrizio Oberosler di Roncegno dovrà eseguire il frazionamento e accatastamento dell'area (importo complessivo di 18.600 euro). «Le opere edili del parcheggio sono state completate e appena la stagione lo permetterà verrà asfaltata l'area in superficie – spiega il dirigente comunale Luca Paoli a capo della direzione lavori pubblici e patrimonio – il parcheggio dei Canopi potrebbe aprire già a fine febbraio (meteo e neve permettendo), anche se servirà una variante tecnica per realizzare una pensilina sopra la rampa di accesso al piano interrato, sulla cui copertura saranno installati dei pannelli fotovoltaici.

Pur mantenendo gli stessi stalli sarà garantita anche la prosecuzione dell'attuale pista ciclo-pedonale sino al cimitero affiancando l'attuale marciapiede». Se serviranno quindi circa due mesi per la completa apertura e fruizione dell'ampio parcheggio attiguo alla chiesa parrocchiale ed al cimitero, a servizio anche degli utenti di teatro e futura biblioteca comunale, tempi più brevi si prospettano per il parcheggio di via Senesi. «I lavori nell'area sono conclusi e il manto bituminoso è già stato steso – spiega ancora Paoli – liberato lo spazio dalla neve, e apposta la necessaria segnaletica orizzontale e verticale, il parcheggio potrebbe aprire già a fine mese. In primavera sono previsti anche i lavori già appaltati per sistemazione e impianto di videosorveglianza del parcheggio per camper (15 stalli) in via Margherita Hack, lungo l'asse della ferrovia e prima della rotatoria per S. Cristoforo».

Spetterà ora all'amministrazione comunale decidere come regolare la sosta nei nuovi parcheggi con disco orario o con nuovi stalli a pagamento.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy