A Madrano Canzolino domenica torna la tradizione dello "Sfoiò e filò"

La Pro Loco di Madrano e Canzolino ripropone anche quest’anno «Sfoiò e filò», dopo il successo delle due edizioni passate: l’appuntamento per un tuffo nelle tradizioni e nelle usanze del passato torna domenica, nel piazzale delle scuole elementari di Madrano, a partire dalle 12, quando verranno distribuiti polenta e prodotti tipici trentini.
Saranno presenti artigiani locali che daranno dimostrazione di tecniche di lavoro ormai superate dalle macchine ed a rischio di oblio.
Domenica quindi torneranno indietro le lancette del tempo per riscoprire l’antica tradizione paesana dello «sfoiò», termine dialettale con il quale si indica l’operazione autunnale che si era soliti fare per sfogliare le pannocchie appena raccolte dalle foglie che le ricoprono, per poi appenderle ad essiccare. L’ultimo passaggio era la sgranatura e poi la macinatura dei chicchi, per ottenere la preziosa farina gialla.
Questo lavoro coinvolgeva solitamente più persone, che si riunivano e facevano «filò», un vivace chiacchierare di fatti, novità, vicissitudini del paese.
Ovviamente saranno a disposizione molte pannocchie da sfogliare, che nelle mani degli artisti possono anche trasformarsi in graziose bambole.
La Pro Loco, guidata da Mariano Stenghel e forte di un gruppo molto coeso e attivo di volontari, si propone di far rivivere tutto questo nel pomeriggio di domenica, senza dimenticare i bambini, per i quali verranno proposti vari giochi e laboratori, oltre a musica leccornie da gustare per gli adulti.
comments powered by Disqus