Claudia Andreatti madrina di Perzenland 2017

di Daniele Ferrari
«Metti un castello sotto l’albero». Questa la frase ad effetto che ha accompagnato, nelle suggestive sale del maniero di Pergine, la presentazione dell’ottava edizione del mercatino natalizio «Perzenland & la Valle Incantata», che, da sabato prossimo 11 novembre e sino al 7 gennaio, vedrà l’apertura di 47 casette nel centro storico di Pergine: oltre 38 gli espositori in campo e una decina gli stand per gruppi e associazioni.
 
Una rassegna natalizia organizzata dal consorzio operatori Copi, in sinergia con comune, Pro Loco Pergine e della Valle dei Mocheni, ispirata a tradizione, cultura e solidarietà, e che quest’anno intende appoggiare anche la sottoscrizione popolare avviata dal «Comitato Castel Pergine» per l’acquisto e la valorizzazione dello storico castello perginese, condividendo anche una «madrina» e testimonial d’eccezione come Claudia Andreatti, Miss Italia 2006, e oggi noto volto televisivo, alla sua seconda stagione su Raidue nel programma "Mezzogiorno in famiglia".
 
Proprio la presenza di Claudia Andreatti (giunta appositamente da Messina) ha ravvivato la presentazione ufficiale di «Perzenland», alla quale non hanno voluto mancare anche Antonio Scialanga presidente dei produttori De.Co di Amatrice ed il noto chef Alfonso del «Ristorante Roma» simbolo delle rinascita della comunità laziale dopo il terremoto dell’agosto 2016, alla quale «Perzenland» dedicherà per il secondo anno un apposito stand ed un intero week-end (18 e 19 novembre) per conoscere prodotti, tradizioni e musiche locali.
 
«Tutti gli stand previsti sono stati occupati e prenotati per tempo, e il consorzio Copi ha acquistato nuove casette per ospitare le associazioni e dei gruppi di volontariato perginesi - ha spiegato il presidente di Copi Luigi Ochner - ogni week-end assumerà un significato e valore diverso per scoprire tradizione, cultura e storia della comunità di Pergine e della Valle dei Mocheni».
 
Se così l’apertura di «Perzenland» sarà animata sabato dalle 17 dalla sfilata folkloristica tra capre pezzate-mòchene con i pastori ed allevatori dell’associazione di Bedollo, dando vita ad un corteo tra costumi, carri e slitte con la regia di Alberto Pattini, dopo il week-end solidale dedicato ad Amatrice, ci sarà spazio alle sfilate dei Krampus, in arrivo da Vigo di Fassa, Moena e dalla Valle dei Mòcheni.
 
«Ritorneranno alcuni eventi apprezzati come la “Feuernacht” (sabato 9 dicembre) con la musica degli Schweinaxen ma senza fuochi d’artificio, o la “Carrozza Matta” (domenica 17 dicembre) il treno storico con oltre 500 visitatori in arrivo da Bassano - precisa ancora Ochner - Palazzo Hippoliti ospiterà la rassegna dei presepi e dell’arte presepistica, arricchita da tante icone e quadri delle chiese trentine dedicate alla Natività». In oltre 26 giornate di apertura e di eventi «Perzenland» dedicherà spazio alla musica e agli artisti di strada, nella rassegna dedicata al mondo femminile «Se ben che siam donne», e le animazioni per i più piccoli curate da Sara Arcobaleno e Cristiana Animacri (Fata di Ghiaccio).
 
«Unico rammarico è la presenza limitata di espositori e stand di aziende perginesi - conclude il presidente Ochner - non sono tempi facili per il commercio ed i negozi nel centro di Pergine, ma non ci si deve arrendere trovando assieme sinergie e forme di rilancio».
comments powered by Disqus