Montagna / Paura

Investita da una valanga e trascinata a valle, scialpinista miracolata

La donna, una 26enne di Vermiglio, ha riportato un trauma ad una gamba. Poteva andarle molto peggio. L’incidente è avvenuto  tra il Palon de la Mare e il bivacco Rosole nel gruppo dell'Ortles Cevedale.

VERMIGLIO. Una valanga con un fronte di circa 100 metri e una lunghezza di circa 200 metri si è staccata a una quota di 3.200 m.s.l.m. tra il Palon de la Mare e il bivacco Rosole nel gruppo dell'Ortles Cevedale.

Una scialpinista di 26 anni di Vermiglio, in fase di discesa, è stata investita di striscio e trascinata a valle, rimanendo sempre in superficie. Nell'incidente si è procurata un trauma all'arto inferiore. Nessuno degli altri scialpinisti che erano con lei sono stati investiti dal distacco nevoso. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 14.40.
Il Tecnico di Centrale del Soccorso Alpino e Speleologico, con il coordinatore dell'Area operativa Trentino occidentale, ha attivato la Stazione di competenza Pejo e ha chiesto l'intervento dell'elicottero. Il Tecnico di Elisoccorso e l'equipe medica sono stati fatti sbarcare sul posto in hovering (una manovra che consiste nello stazionamento in volo a quota costante che permette al personale di scendere senza il verricello).

La donna è stata quindi stabilizzata, imbarellata e recuperata a bordo dell'elicottero per il trasferimento all'ospedale di Cles. I compagni sono rientrati in autonomia. Non è stato necessario l'intervento degli operatori della Stazione di Pejo, pronti in piazzola per dare eventuale supporto all'elisoccorso.

comments powered by Disqus