Salta al contenuto principale

Per la festa il sindaco di Sfruz

diventa Babbo Natale

e si cala dal campanile

Chiudi
Apri

@ladige

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

A Natale sono tutti più buoni: lo sa bene il sindaco di Sfruz Andrea Biasi, che dopo la Messa della Vigilia ha riposto la fascia tricolore per assumere le sembianze di Babbo Natale, calandosi poi dal campanile per portare i regali ai bambini che lo attendevano in piazza.

L’appuntamento ha chiamato a raccolta tanti bambini, che al termine della funzione hanno volto gli sguardi verso il campanile, da dove è sceso Babbo Natale portando con sì i dolcetti.
A fare un bilancio dell’iniziativa è lo stesso primo cittadino del paese: «Il Natale di Sfruz non è solo un momento religioso in cui la comunità si ritrova per festeggiare il Santo Natale, ma anche un’occasione in cui la popolazione si raccoglie e rivive la sua piazza nella maniera più cordiale».

Il momento conviviale ha coinvolto non solo i bambini del luogo, ma anche tanti adulti che si sono scambiati gli auguri mangiando pandoro e riscaldandosi con tè e brulé.

«Momenti come questo - prosegue il sindaco -, sono un’occasione per rivivere il senso di comunità, ora più che mai minacciato dall’individualismo della società. Per fortuna, da noi il senso di appartenenza è ancora molto forte, però non possiamo abbassare la guardia. In questo senso il compito del Comune è di puntare su queste occasioni di aggregazione, che tengono viva la comunità».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy