Salta al contenuto principale

Cles: 100 posti auto

alle ex elementari

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 51 secondi

Completamento dei lavori di ampliamento della mensa scolastica dell’Istituto comprensivo con annessa nuova sala ginnica e realizzazione di un parcheggio temporaneo da 80-100 posti auto sul sedime delle ex scuole elementari in via Filzi. Sono queste le due priorità del piano opere del Comune di Cles su cui si stanno concentrando l’assessore ai lavori pubblici Massimiliano Girardi e l’ufficio tecnico comunale. «La lista delle opere pronte a partire, nel senso che sono già finanziate e basterebbe metterne in gara i lavori, è più corposa - si duole l’assessore -. Purtroppo all’ufficio tecnico servirebbero almeno due geometri in più per poter star dietro a tutto. Preparare i bandi richiede grande attenzione e quindi tempo. Giocoforza occorre fare una lista di priorità degli interventi».

Su tutti, come anticipato, quello più urgente è l’ampliamento della mensa.

«Lo è per due ordini di motivi legati fra loro - spiega Girardi -. Deve essere pronto per l’inizio del prossimo anno scolastico. Ed è un termine che non si può derogare perché proprio il prossimo anno gli studenti delle medie non andranno più a scuola di sabato e faranno più pomeriggi nel corso della settimana. Evidente che affinché ciò possa avvenire, il servizio mensa dovrà essere garantito in una struttura adeguata e inserita del compendio scolastico di riferimento e non più, come si sta facendo ora per alcune classi, utilizzando come sede temporanea la mensa dell’Enaip».

A completare l’intervento sulla mensa, sarà la realizzazione di una sala ginnica: «Questo spazio consentirà di rispondere a buona parte dei bisogni delle scuole elementari, in particolare delle classi prime, seconde e terze - illustra l’assessore -. Spazio che nella fascia tardo-pomeridiana/serale potrà essere utilizzato anche dagli adulti per corsi di ginnastica dolce, yoga e quant’altro non sia legato a sport di palestra come volley o basket».

L’altro filone di opere pubbliche su cui l’Amministrazione si sta spendendo è quello della viabilità. C’è il corposo «piano asfalto» varato per sistemare le strade martoriate dagli scavi per l’acquedotto di due anni fa, nell’ambito del quale una decina di giorni sono stati conclusi i lavori in via Diaz con la realizzazione anche di un dosso rallentatore. Piano che con l’arrivo del freddo sarà accantonato e che ripartirà in primavera.

Non dovrebbe invece mancare molto all’apertura del parcheggio temporaneo sull’area dove sorgevano le ex scuole elementari in via Filzi. «Temporaneo - spiega l’assessore Girardi - perché per quell’area il Master Plan prevede in via definitiva la realizzazione di un grande parco urbano. Nel frattempo si è deciso di trasformare quell’area in un parcheggio per 80-100 posti auto, con la previsione già di aree verdi compatibili con l’aspetto finale che quell’area andrà ad assumere più avanti». Un parcheggio ad una cinquantina di metri da Piazza Granda, che fa il paio con quello da 60 posti auto aperto dietro la chiesa.

«Diciamo che con questi due parcheggi che avranno una tariffa oraria di 60 centesimi a differenza di quelli del centro storico a 1 euro, abbiamo creato i presupposti per liberare il centro dalle automobili, in attesa di poter procedere al completamento della circonvallazione ovest di Cles, già finanziato e in attesa di andare in gara» ragiona l’assessore. Un passo importante e delicato, che comunque sarà lasciato all’Amministrazione che assumerà la guida del paese a maggio, dopo le elezioni comunali.

(nella foto il rendering dell'ampliamento della mensa dell'Istituto comprensivo)

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy