Salta al contenuto principale

Lavora nel pozzetto: 31enne

ferito dal chiusino del tombino

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Stava lavorando in un pozzetto quando è stato colpito in testa dal coperchio del tombino urtato da un’auto in transito.

 

È accaduto ieri mattina a Spormaggiore in via Fontanelle. Dai primi rilievi sembra che l’uomo, un 31 anni, fosse sceso nel pozzetto per chiudere delle valvole dell’acqua. La sua “colpa” è di non aver segnalato il lavoro e di non aver posizionato alcun cartello per avvisare gli automobilisti in transito. Uno di loro non si è accorto del pozzetto aperto, ha urtato con la gomme il coperchio del tombino sollevato e questo ha poi colpito l’uomo. Immediatamente è scattato l’allarme e sul posto sono arrivate le forze dell’ordine l’ambulanza, l’auto medica e i vigili del fuoco.

 

Poi, vista la gravità della situazione, è stato chiesto il supporto dell’equipe con il medico rianimatore che è sul posto con l’elicottero. Il ferito è sempre stato cosciente ma il trauma cranico che ha riportato è stato giudicato serie ed è stato trasportato al S. Chiara in codice rosso. Secondo i primi accertamenti l’uomo non è dovrebbe essere in pericolo di vita.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy