Salta al contenuto principale

Ton: inaugurata la caserma

dei vigili del fuoco

ampliata e ristrutturata

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Taglio del nastro, manovre dimostrative e applausi calorosi. A conclusione dei lavori di ampliamento, la nuova caserma è stata consegnata oggi ai vigili del fuoco volontari di Ton.

I lavori, iniziati nel maggio 2018, si sono conclusi nelle scorse settimane con spesa complessiva pari a 517.995 euro di cui 400.766 euro per opere ed 117.229 euro per somme a disposizione dell’amministrazione.

Prima della ristrutturazione, i vigili del fuoco volontari di Ton condividevano alcuni spazi con il cantiere comunale.

La struttura non era più adeguata a svolgere la sua funzione di caserma per via di numerose carenze di tipo logistico e funzionale. I 24 vigili attivi, ai quali si aggiungono 3 complementari, 4 onorari e 8 allievi, hanno ora a disposizione una caserma ampia e luminosa: il nuovo edificio realizzato accanto a quello esistente funge ora da autorimessa.

Grazie a questo intervento, sono stati realizzati nuovi spogliatoi, separati fra il personale maschile, femminile e allievi ed i relativi servizi igienici riservati. La sala radio si trova ora in una posizione dove è possibile avere un migliore controllo e coinvolgimento dei vigili, con le operazioni che si svolgono anche sul piazzale.

La soddisfazione questo pomeriggio era evidente sul volto dei vigili del fuoco volontari, guidati dal comandante Claudio Fedrizzi, ed emozionato è apparso anche il sindaco di Ton, Angelo Fedrizzi, accanto al quale erano presenti numerosi primi cittadini dei Comuni limitrofi e il parroco don Alessio Pellegrin.

«Questa caserma è importante perché consente ai nostri vigili del fuoco volontari di poter operare con professionalità e vicinanza al territorio – sono state le parole del sindaco Fedrizzi -. Vi ringrazio per ciò che fate per la nostra comunità e per le nostre famiglie. Questa è la consegna della casa ufficiale dei vigili del fuoco volontari, ma è anche la consegna della casa della comunità: tutti i cittadini vedono in voi degli angeli custodi, pronti ad affrontare ogni emergenza e capaci di rimboccarsi le maniche anche se questo richiede di sottrarre del tempo alla famiglia e al lavoro».

Al taglio del nastro c’era il governatore Maurizio Fugatti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy