A Folgarida e Marilleva è arrivato il riconoscimento "family friendly"

Sono Folgarida e Marilleva le destinazioni turistiche invernali più «family friendly» secondo Skipass Panorama Turismo, l’Osservatorio italiano del turismo montano che ha presentato i risultati del report sulla situazione congiunturale della montagna bianca italiana per l’inverno 2018-2019 e sulle previsioni e le tendenze a esso collegate.
In particolare, Skipass Panorama Turismo – Osservatorio Italiano del Turismo Montano, promosso da ModenaFiere nell’ambito di Skipass, il più importante salone del Turismo e degli Sport invernali d’Italia, fornisce una fotografia aggiornata del settore in Italia attraverso un costante confronto con il territorio, gli operatori, il mercato, il tour operating, i referenti, i giornalisti, le aziende di prodotti a servizio della pratica sportiva invernale, gli organizzatori di eventi e gli stakeholders internazionali. 
Lo studio, condotto nel periodo settembre/ottobre 2018, ha effettuato rilevazioni dirette e indirette nei confronti di un panel composto da 61 destinazioni montane italiane. 
Se Madonna di Campiglio, quindi, si conferma in vetta alla classifica generale come località preferita dagli italiani, vincendo anche la sottoclassifica come destinazione con più servizi, i villaggi in quota di Folgarida e Marilleva invece sono stati giudicati dagli italiani le stazioni più attente alle esigenze delle famiglie con bambini superando Ortisei, Livigno e la stessa Campiglio. 
«Siamo certamente lusingati di questo risultato – fanno sapere da Funivie Folgarida Marilleva spa per tramite del direttore Cristian Gasperi -. Si tratta di un risultato che nasce dal grande lavoro fatto da tutti gli attori della destinazione turistica, a partire dalla nostra società, ma anche dalle scuole di sci, dai noleggi e da tutti gli altri. La nostra società ha investito molto in questo settore con la creazione di tre Family Park, che, al di là delle strutture, sono parchi vivi con personale e animatori che cercano di far vivere la vacanza nel modo migliore, e con politiche commerciali a favore delle famiglie come la gratuità per bambini fino a 8 anni e le 11 settimane in promozione con la formula hotel+skipass. Ora dobbiamo mantenere questa posizione e continuare a lavorare nell’ottica family oriented». 
Alla soddisfazione della società, guidata dal presidente Sergio Collini, si aggiunge quella del presidente dell’Azienda per il turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi Luciano Rizzi che spiega come la fiera di Modena sia un buon indicatore sull’andamento del turismo invernale. «Ovviamente quando degli occhi esterni ti riconoscono il lavoro fatto – aggiunge Rizzi – significa che siamo sulla strada giusta. Le località, con la società impianti e gli altri operatori, sono state brave e hanno lavorato bene. Come sistema val di Sole sull’inverno stiamo lavorando bene. Ora ci stiamo preparando per la stagione che si aprirà a dicembre. Non abbiamo rilevato grossi problemi per il maltempo anche se naturalmente auspichiamo che una realtà come quella del campeggio di Dimaro sia ripristinata al più presto. Era una perla per il nostro territorio, ha saputo portare lustro alla nostra valle e dava lavoro a un sacco di persone. Va quindi ripristinata. Non tocca a noi dire dove e non so cosa potrà fare Apt ma siamo vicini all’imprenditore Livio Valentini. La val di Sole ha bisogno di questa azienda ricettiva». 
Nel frattempo, Apt con Trentino Marketing sta programmando una campagna di comunicazione mirata per la stagione invernale: «Dobbiamo comunicare che le nostre montagne, nonostante il maltempo, hanno tenuto molto bene e che siamo pronti per la stagione invernale – conclude Rizzi –. Stiamo studiano la formula più efficace per farlo».
comments powered by Disqus