E' stato firmato il gemellaggio fra Ville d'Anaunia e le Isole Egadi

«Immersi nella cosiddetta era digitale, è necessario recuperare le modalità d’incontro che implichino il guardarsi faccia a faccia per scambiarsi punti di vista, culture e tradizioni». È così che il sindaco del comune di Ville d’Anaunia Francesco Facinelli si riferiva al gemellaggio tra le Pro Loco di Tuenno-Tovel, Nanno e Tassullo e la Pro Loco delle Isole Egadi, sottoscritto presso la sala consigliare di Palazzo Pilati nel corso di una cerimonia che si è svolta sabato scorso.
Le isole Egadi sono un arcipelago che consta di tre isole Favignana, Marettimo, Levanzo e due isolotti, più una serie di scogli e faraglioni, a circa 7 km dalla costa occidentale siciliana fra Trapani e Marsala in provincia di Trapani.
Si tratta, è stato detto nel corso dell’incontro, di un atto simbolico, ma con significative ricadute anche a livello pratico, che nasce con l’intento di stimolare promozione e valorizzazione reciproche dei propri territori e finalizzato alla collaborazione fattiva tra associazioni a livello nazionale. Due territori differenti, le innevate Dolomiti e le Egadi con il mare cristallino, si sono quindi uniti per valorizzare le proprie bellezze naturali ed offrire occasioni di incontro ed interscambio fra i Comuni. L’idea del gemellaggio (di cui Diego Coletti è ritenuto il traino iniziale) nasce con un viaggio, avvenuto l’anno scorso, dei soci delle Pro loco Trentine a Favignana, in cui l’affinità riscontrata presso gli omologhi siciliani ha spinto le Pro Loco nonese ad approfondire la conoscenza ed arrivare infine alla proposta di un vero e proprio gemellaggio. 
Come sostiene Maria Scavuzzo, presidente dell’Unpli (Unione nazionale delle Pro loco italiane) di Trapani, «Ad accomunarci è l’amore per il nostro territorio», ritenuto uno dei valori alla base del mondo delle Pro Loco, «Le nostre realtà sono lontane, ma allo stesso tempo molto vicine per quanto riguarda la passione per le tradizioni e la storia che portano avanti».
L’incontro si è concluso con un brindisi attorno ad un tavolo ricco di prodotti tipici nonesi (tra cui la mortandela, il succo di mela, varie confetture a base di mele e vini tipici) e siciliani (come dolci a base di mandorle e marzapane ed uova di tonno), nell’ottica di iniziare il gemellaggio con lo scambio di cultura, tradizioni e sapori. 
Primo nel suo genere ad essere sottoscritto in Trentino, il gemellaggio tra le quattro Pro Loco sancisce anche un importante avvio di collaborazione tra le tre Pro Loco di Ville d’Anaunia, nato dall’unione dei comuni di Tuenno, Tassullo e Nanno,  per le quali il gemellaggio è la prima attività condivisa, indice della capacità della Pro Loco di fare squadra sia a livello locale che nazionale.
comments powered by Disqus