Elezioni in Altanaunia

Il tema delle fusioni sarà al centro del dibattito fra candidati alla carica di primo cittadino in Alta val di Non, a pochi mesi dal fallimento del referendum per la nascita del comune unico di Altanaunia.

A Malosco, dove i «no» hanno superato i «sì» per soli tre voti facendo naufragare l’intero progetto, pare che candidato unico sarà Walter Clauser, dopo il passo indietro di Ivan Marches che puntava alla formazione di una lista di continuità con l’amministrazione uscente.

«Nel prossimo futuro dovrà essere avviato un ragionamento per l’unione di servizi con Fondo, dato che i due abitati distano solo pochi metri l’uno dall’altro» afferma Clauser, che riferisce di aver già avuto qualche contatto con Daniele Graziadei, attuale assessore al turismo di Fondo e candidato sindaco. Nel capoluogo dell’Alta Valle sarà presentata una seconda lista di giovani, che vedrà Federico Bertagnolli al timone.


A Ronzone si dovrebbe riproporre invece la sfida tra il primo cittadino uscente, Stefano Endrizzi, e il suo predecessore (già dichiarato incompatibile alla carica di consigliere) Giancarlo Abram.


A Sarnonico la situazione appare invece più delicata, con il sindaco Sandro Abram che ha deciso di non ricandidarsi; qualcosa in paese sembra si stia muovendo, ma con lentezza e difficoltà tanto che il Comune appare a rischio commissariamento.


A Cavareno saranno due le liste in campo: una farà riferimento a Gilberto Zani, mentre non è ancora emerso il nome del secondo candidato sindaco.


A Romeno, infine, l’ex primo cittadino Stefano Graiff sfiderà il vicesindaco dell’amministrazione Widmann, Luca Fattor.

comments powered by Disqus