Salta al contenuto principale

Otto lombardi andavano a Pinzolo, certificati medici per "massaggi", per andare al 5 stelle: multati

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Otto persone provenienti dalla Lombardia sono state fermate e sanzionate dalla Polizia locale della Valle del Chiese, in Trentino, perché hanno mostrato autocertificazioni e certificati medici in cui si prescrivevano massaggi e trattamenti disintossicati. Gli otto turisti erano diretti in un hotel a cinque stelle di Pinzolo e, hanno verificato gli agenti della Polizia locale, non hanno in realtà fruito di prestazioni mediche o erogazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza svolte presso centri autorizzati o da professionisti sanitari.

Le otto persone sono state fermate in momenti diversi a bordo di tre veicoli provenienti dalla Lombardia e tutti erano diretti presso un albergo a cinque stelle della val Rendena. In quel momento - ricorda la Polizia locale, che ha diffuso la notizia sui suoi canali social - gli spostamenti tra regioni erano consentiti unicamente per motivi di lavoro, salute o stato di necessità.

Gli otto occupanti dei tre veicoli, al momento del controllo dichiaravano, compilando e sottoscrivendo l’autocertificazione, che lo spostamento per motivi di salute era iniziato dalla provincia di Milano ed aveva come destinazione Pinzolo. Non avrebbero potuto però essere lì e a nulla sono valsi i certificati medici, rivelatisi inutili dopo gli accertamenti condotti dalla Polizia locale. Gli otto turisti sono quindi quindi stati sanzionati con 533,33 euro, ridotti a 373,43 se il pagamento avviene entro 5 giorni.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy