Salta al contenuto principale

Turismo in montagna

Obereggen/Latemar Spa

registra utili per un milione

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 52 secondi

Anche la società Obereggen/Latemar, sorta due anni fa dalla fusione tra la Obereggen Spa e la Latemar 2200 Spa, ha chiuso l'ultimo esercizio 2019/2020 in maniera estremamente positiva, nonostante l'esplosione della pandemia che ha determinato la chiusura forzata degli impianti il 9 marzo, 41 giorni prima della conclusione naturale della stagione dello sci.

È quanto emerso lunedì sera a Predazzo, nel corso della preassemblea dei soci di questo paese, convocata nella sala consiliare del Municipio, prima dell'assemblea ufficiale, che si riunirà questa sera alle 19.30, presso il ristorante «Platzl» di Obereggen.
Lo confermano i dati di bilancio, illustrati dall'amministratore delegato Siegfried Pichler (foto) e da Andrea Varesco , che cura la parte amministrativa e contabile, confermando un utile di 916.597 euro ed un Ebitda (margine operativo lordo) pari a 5,1 milioni, di poco inferiore alla stagione precedente. Il valore della produzione è stato pari a 14.266.334 euro, con costi complessivi di 9.165.135 ed ammortamenti pari a 3.872.359.

Una stagione invernale che, in condizioni normali, sarebbe stata straordinaria, grazie alla abbondante nevicata di metà novembre, alle perfette condizioni delle piste, alle condizioni meteo favorevoli ed agli investimenti effettuati negli ultimi cinque anni. Molto positiva anche l'estate, sia nella zona di Obereggen che a Predazzo, dove il progetto Montagna Animata, avviato dieci anni fa nella zona di Gardonè, sul monte Feudo, continua ad essere particolarmente gradito e si arricchisce ogni anno di nuovi progetti.
Situazione confermata anche quest'anno, nonostante il coronavirus, grazie all'impegno di Sara Azzolini (che ne ha illustrato nel dettaglio le iniziative) ed ai suoi collaboratori. Molto apprezzato anche il rifugio Berghutte Oberholz che, nell'ultimo anno, ha registrato utili pari a 916.146 euro.

A causa della chiusura stagionale anticipata, i costi operativi sono diminuiti del 5,6% e quelli per servizi presentano un decremento medio del 3%. In aumento i costi per manutenzioni (più 18,6%) e quelli promozionali (più 13,2%). Per quanto riguarda gli investimenti (complessivamente pari a 14.921.892 euro) i più importanti hanno riguardato il bacino di innevamento Buse di Tresca (3.133.547 euro) la seggiovia «Reiterjoch (4.490.984), le revisioni degli impianti (1.948.782), l'acconto per le nuove cabine di Predazzo (500.000 euro, a cui se ne devono aggiungere atri 900.000 per completare l'acquisto), l'Apres Ski-Lounge Looz (1.760.582), oltre alle spese per impianto di innevamento, generatori neve, mezzi battipista ed altre minori. Considerando i 4.718.344 euro dell'anno precedente, il totale investito nell'ultimo biennio è stato pari a 19.640.236 euro. Per il prossimo anno, le previsioni sono molto inferiori (1.600.000 euro) considerato che il risultato d'esercizio è difficilmente prevedibile. Per quanto riguarda il futuro, ha sottolineato Pichler, »tutto dipenderà dall'evolversi dell'emergenza epidemiologica, che si potrebbe ripercuotere negativamente sul risultato del prossimo esercizio. Ad oggi comunque« ha precisato »non sono presenti altri rischi di mercato concreti per la società, che è pienamente in grado di soddisfare gli impegni futuri anche in condizioni economiche sfavorevoli».

Molti gli interventi in sede di dibattito, da parte di Andrea Giacomelli, del vicesindaco Giovanni Aderenti, del presidente del'Apt di Fiemme Renato Dellagiacoma, del direttore della Cassa Rurale di Fiemme Paolo Defrancesco, del Regolano della Regola Feudale Guido Dezulian, del nuovo consigliere Luca Craffonara (che ha preso il posto del padre Italo, annunciando di voler presentare presto nuove idee e nuove proposte operative) e di Luca Guadagnini, presidente della Sit Bellamonte e neo eletto presidente dell'Anef (Associazione Nazionale Esercenti Funiviari) del Trentino. Da tutti i complimenti per i risultati raggiunti e la speranza che la prossima stagione invernale possa essere affrontata in modo,positivo, al di là dei patemi e delle incertezze di oggi. Questa sera, l'assemblea ufficiale di Obereggen, con l'approvazione formale del bilancio e la nomina (con la probabile conferma) degli amministratori uscenti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy