Salta al contenuto principale

Tremila euro a chi darà notizie

per individuare "killer" del lupo

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Una "taglia" stile western per trovare chi ha ucciso l'anno scorso un lupo, ritrovato privo di testa e di zampe, nel torrente Avisio. È il gruppo di Onda Civica Trentino, formato da consiglieri comunali uscenti del Movimento 5 Stelle, a mettere a disposizione 3.000 euro derivanti dalle restituzioni dell'indennità di carica messe a disposizione dal consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle Filippo Degasperi (candidato a sindaco di Trento dello stesso gruppo Onda Civica) a chi, entro 30 giorni, darà informazioni attendibili sul responsabile dell'atto.

Lo annuncia il consigliere comunale di Trento e membro di Onda Civica, Andrea Maschio, ricordando che è passato quasi un anno dal ritrovamento: «Dopo l'iniziale tentativo di nascondere la realtà dei fatti - scrive Maschio - , la Provincia ha dovuto far conoscere particolari che lasciano pochi dubbi sul fatto che il predatore sia rimasto vittima di un atto di bracconaggio». Considerato che il tempo sembra scorrere inutilmente e che non ci sono ad oggi novità, «considerato anche che è inaccettabile che i delinquenti responsabili di simili atti continuino a circolare indisturbati in una delle più belle valli del Trentino», il gruppo ha così deciso di dare un premio a chi fornirà informazioni.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy